iPhone 12: Addio alla Notch a settembre?

Se prima sembrava fantascienza, ora invece la possibilità di un iPhone tutto schermo e completamente privo di Notch diventa sempre più probabile. Lo rivelano le indiscrezioni di rispettabili analisti.

È da un po’ che si parla della possibilità che Apple lanci un iPhone con infinity display ma privo della caratteristica (e un po’ odiata) Notch; quest’ultima è la parte del telefono che serve a ospitare la fotocamera e i sensori del Face ID, e pertanto viene considerata fondamentale. Ma stavolta qualcosa sembra si stia davvero smuovendo.

I problemi principali da affrontare sono due, e non sono affatto semplici: da una parte, occorre trovare il modo di infilare un sistema di riconoscimento biometrico che non occupi tanto spazio come il Face ID, e dall’altra bisogna risolvere il problema di dove incastonare la fotocamera.

iPhone 12 senza Notch: ecco come cambia nel 2020

Touch ID 2.0

Il problema è che il Face ID non consta solo del modulo fotocamera; per effettuare il riconoscimento del volto, ha bisogno di altri due sensori, uno che trasmette gli infrarossi e l’altro che li riceve ed elabora, chiamati romanticamente Romeo e Giulietta. Si tratta di una tecnologia molto sofisticata e dunque sicura, ma pure terribilmente costosa e impegnativa sul fronte dello spazio visibile occupato.

Va da sé che, se Apple intende davvero eliminare discontinuità dallo schermo, dovrà trovare una soluzione diversa che in realtà esiste già. Grazie allo scanner ultrasonico prodotto da Qualcomm, infatti, iPhone sarà in grado di leggere l’impronta digitale dell’utente a prescindere dalla posizione del display su cui viene apposto il polpastrello.

A differenza della sua omologa ottica, che restituisce una scansione bidimensionale dell’impronta, la tecnologia ultrasonica genera immagini 3D, il che vuol dire che è pure parecchio più affidabile; probabilmente risulterà superiore al vecchio Touch ID su pulsante fisico, e paragonabile al Face ID. Tra le due sfide che Apple dovrà fronteggiare, questa è certamente la più agevole.

Fotocamera sotto il Display

Risolto il problema dell’autenticazione biometrica, resta un’altra questione. Dove mettere la fotocamera dedicata ai selfie? La risposta ce la dà una serie di brevetti registrati da Apple stessa in Giappone, da cui abbiamo tratto l’immagine che vedete qui in alto.

La documentazione depositata presso il Japan Patent Office lo scorso 23 dicembre 2019 mostra distintamente due tipi di iPhone, uno con design derivato da iPhone X e l’altro di nuovo tipo, senza Notch e con fotocamera inserita sotto il display. Purtroppo, i brevetti in questione parlano principalmente dell’interfaccia grafica, e non entrano nel dettaglio sull’hardware; dunque non sappiamo come intendano implementare la cosa, né abbiamo idea di come risolveranno l’inevitabile problema delle interferenze ottiche, ma qualcosa ci dice che abbiano già escogitato il modo.

Dopotutto, sembra che dispositivi con questo tipo di tecnologia saranno resi disponibili già entro qualche mese da parte della concorrenza. Dunque, ecco lo scenario che prevediamo per settembre. Verranno lanciati 4 nuovi modelli di iPhone, più uno -successore di iPhone SE- che invece arriverà già a marzo. Tra i 4 modelli di settembre, due saranno derivati da iPhone 11 e avranno il Face ID con Notch; altri due, invece, introdurranno il design privo di Notch ma senza Face ID. E questi ultimi, ça va sans dire, costeranno parecchio di più.

Comprare iPhone non dovrebbe essere un salasso. Nei negozi Ipermela puoi toglierti lo sfizio di un iPhone recente a prezzi incredibilmente bassi, grazie ai ricondizionati e soprattutto ai richiestissimi KM Zero. Chiama o passa in negozio a Thiene, Bassano o Padova Altinate per conoscere le ultime disponibilità.

Anche tu ami Telegram? Allora iscriviti al canale Telegram di Ipermela per restare sempre aggiornato su tutte le ultime novità Apple. Ogni giorno trucchi e segreti su Mac e iPhone, anticipazioni e prove. La community degli ipernauti ti aspetta.