iPhone ricondizionati: quali sono i vantaggi?

Se ti trovi da un po’ di tempo nel fantastico mondo Apple, è probabile che tu abbia già sentito parlare di iPhone “ricondizionati” (chiamati anche “rigenerati”).

Che cos’è un iPhone ricondizionato?

Fondamentalmente è un device messo a nuovo in tutte le sue parti, dopo essere stato sottoposto a vari processi di “rigenerazione”.

Prima di acquistarne uno, però, dovresti prestare molta attenzione a vari fattori.

L’acquisto di un iPhone ricondizionato, le considerazioni da fare

Se hai proprio deciso di acquistare un iPhone ricondizionato, non devi disegnare dal tenere presente alcune ovvietà, tra le quali:

    1. La presenza di una garanzia di almeno 12 mesi
    2. La possibilità di estendere la medesima per un determinato periodo di tempo
    3. L’integrità della parte funzionale del dispositivo
    4. La regolare compresenza, all’interno della confezione di acquisto, del pacchetto accessori

Tutti questi parametri delineano i tratti essenziali di uno smartphone (nella fattispecie prodotto dalla casa madre di Cupertino) che puoi tranquillamente acquistare, anche se si tratta di un prodotto sottoposto a processo di rigenerazione.

Ricondizionare un iPhone, infatti, non vuol dire assolutamente mettere a nuovo uno smartphone che prima non funzionava. Significa invece sottoporre a verifica la reale integrità di tutte quelle parti che costituiscono un dispositivo elettronico che presentava delle irregolarità dal punto di vista estetico e funzionale.

Ricondizionato e usato, quali sono le differenze

Uno smartphone ricondizionato non è sempre uno smartphone usato.

Anche se possono sembrare simili, i due termini indicano due cose fondamentalmente diverse.

Nel primo caso sei di fronte ad uno smartphone che, come affermato in precedenza, presentava dei difetti di fabbrica che sono stati regolarmente debellati.

Nel secondo caso, invece, è chiaro che stai valutando l’acquisto di un terminale usato e che quindi è stato sottoposto a lunghi periodi di stress tramite l’esperienza d’uso quotidiana di uno o più possessori precedenti.

Ed è per questo motivo che tutti gli smartphone messi sul mercato allo stato di rigenerato passano attraverso verifiche di varia natura, la maggior parte delle quali prevedono sia delle valutazioni globali di carattere tecnico, sia delle supervisioni sull’estetica del dispositivo.

Ecco perché quando un rivenditore si accorge che un determinato tipo di smartphone Apple presenta delle imperfezioni dal punto di vista estetico, quali possono essere un graffio sul display, un segno di abrasione sulla scocca del dispositivo, decide di rimandarlo al mittente, in questo caso alla casa madre che provvederà a ripristinare nel tempo più immediato il prodotto, così da poterlo vendere nel periodo immediatamente successivo.

Per questo motivo, valutare di acquistare un cellulare ricondizionato non rappresenta un motivo di preoccupazione da parte tua che hai tutto il tempo, lo ricordiamo, di valutare ogni tipo di ipotesi con il massimo della tranquillità e della consapevolezza.

Il vantaggio economico

Il principale vantaggio relativo all’acquisto di un iPhone ricondizionato è legato ad un fattore economico.

Partendo dal presupposto che hai comunque a disposizione tutta l’assistenza del caso, rivolgendoti ad Ipermela non dovrai per forza di cose preoccuparti di tutelare la tua posizione di acquirente rispetto all’acquisto di un prodotto non nuovo.

Infatti, i responsabili del negozio si impegnano quotidianamente al solo fine di garantire alla potenziale clientela il massimo delle opportunità, dedicando ad essa la piena vicinanza non solo in fase di acquisto, ma anche in qualsiasi caso di necessità particolare.

La certificazione e l’importanza dell’assistenza tecnica

In questo caso, la possibilità di ricevere tramite il venditore di fiducia un’adeguata certificazione che attesti le condizioni dello smartphone venduto allo stato di rigenerato diviene una garanzia.

Tale documentazione viene redatta appositamente per tranquillizzarti sul fatto che stai acquistando un prodotto rigenerato, ma soprattutto sottoposto ad eventuali test e verifiche atte ad accettarne la reale funzionalità.

Contrariamente a quanto si creda, uno smartphone rigenerato ed a maggior ragione prodotto da un colosso internazionale così importante come quello rappresentato dai vertici di Cupertino, passa attraverso una serie di valutazioni tecniche fondamentali.

Si verificano durante il processo di rigenerazione dello smartphone sia la parte estetica che la parte funzionale. Ed è proprio tramite questi processi che si può essere certi della reale funzionalità di un dispositivo rigenerato e non per questo da considerare come usato.

Ecco perché è fondamentale che l’assistenza sia al top e che i vari test vengano eseguiti correttamente.

LEGGI ANCHE: iPhone rigenerato come acquistarlo

Il pacchetto software, gli aggiornamenti e i criteri di classificazione di uno smartphone Apple

Acquistare un iPhone ricondizionato non vuol dire rinunciare alla possibilità di poter installare sul dispositivo che avrai deciso di comprare a buon prezzo, i dovuti aggiornamenti di sistema. Portare a casa uno smartphone Apple ricondizionato non preclude questo tipo di possibilità, ma tutto ciò si rivela una garanzia per te che sei un vero e proprio cultore della materia.

Uno smartphone ricondizionato può essere classificato dagli esperti che si occupano della vendita tramite una sigla che generalmente viene indicata con A, A+,A++. Acquistare un iPhone ricondizionato dotato di classe A, significa avere la certezza di aver speso soldi per un prodotto che può presentare qualche piccolo segno di usura visibile sulle scocche dello smartphone.

Diversamente, un iPhone ricondizionato di classe A+ rappresenta un esempio di terminale che non ha particolari segni visibili relativi all’usura legata al fattore tempo.

In ultimo, si indica la classificazione di un iPhone mediante la sigla A++, qualora si sia difronte ad un prodotto pari alla perfezione, identificato come uguale al nuovo e quindi privo di qualsiasi imperfezione di carattere estetico e/o funzionale.

Prima accensione, configurazione funzionamento: cosa c’è da sapere?

Nel momento in cui acquisti un dispositivo rigenerato devi sapere come interpretare la questione legata alla prima accensione, quindi alla configurazione ed al successivo funzionamento del medesimo.

Per quanto concerne la prima accensione e la configurazione del dispositivo che dovrai effettuare in base alle tue reali necessità ed all’utilizzo che ne farai, è importante che tu sappia come interagire al meglio con il sistema operativo equipaggiato all’interno del device.

Anche se si tratta di uno smartphone rigenerato, non dovrai preoccuparti di sovrascrivere parametri di configurazione evidentemente già presenti all’interno del dispositivo. Mediante le fasi di test proposte dai rivenditori sul telefono rigenerato messo in commercio, si ripristina ogni tipo di condizione legata all’originalità del dispositivo elettronico.

Si elimina, nella fattispecie, ogni tipo di dato e si riporta il telefono alle condizioni ottimali proprio per darti l’opportunità di poter utilizzare un device come nuovo e che potrai configurare a tuo piacimento ed utilizzare, successivamente, in base alle tue esigenze personali.

Se oggi stiamo affrontando questo tipo di discorso, dobbiamo probabilmente il merito di questa nostra discussione ai principali responsabili dell’innovazione tecnologica portata in auge da una delle aziende più attive sul mercato internazionale dell’alta tecnologia.

In particolare, dobbiamo attribuire grande importanza alle parole di Steve Jobs, padre fondatore della casa madre di Cupertino e grande uomo d’affari che in occasione di un dibattito pubblico si è ampiamente espresso sull’ importanza di avere carisma nel lavoro che si svolge quotidianamente con passione.

Rivolgendosi ad una platea folta e gremita di persone appassionate dell’elettronica egli affermò con forza: “Se avessi scambiato il conto in banca con un dollaro per ogni volta che mi hanno detto che qualcosa era impossibile sarai comunque ricco.”

Da questa espressione così ricca di ritorni retorici, non si può disdegnare in alcun modo dalla possibilità di ricevere un grande insegnamento.

Il lavoro di Ipermela sugli iPhone ricondizionati

L’azienda che si occupa della distribuzione di smartphone rigenerati, in questo caso Ipermela, ha realmente a cuore le esigenze di una vasta e variegata gamma di utenti, quindi delle tue imprescindibili aspettative che rispecchiano il tuo modo di essere un vero e proprio cultore del settore dell’alta tecnologia a trecentosessanta gradi.

I responsabili Ipermela ti seguiranno passo dopo passo soprattutto durante la fase di acquisto del tuo device preferito. Ti elencheranno le caratteristiche tecniche di ogni smartphone che hai deciso di valutare prima di acquistarlo e sapranno sempre come venire incontro alle tue reali necessità.

Come hai potuto leggere nell’articolo, i vantaggi se sceglierai di acquistare un iPhone ricondizionato, sono evidenti.

Fondamentalmente, orientare la tua scelta sul rigenerato ti permetterà di impossessarti di un iPhone nuovo, ma ad un prezzo di gran lunga più basso.

Allo stesso tempo, però, ci sono dei rischi che non devi assolutamente sottovalutare.

Noi di Ipermela siamo qua per questo.

Infatti, grazie alla garanzia di 18 mesi – la più lunga che puoi trovare, in assoluto – e la possibilità di recedere per 14 giorni, avrai la certezza di essere seguito e non correre alcun rischio.

Solo in questo modo potrai godere dell’acquisto e guastarti il tuo nuovo gioiellino, sopprimendo al 100% la paura che possano nascere brutte sorprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *