iOS 13: aumenta l’autonomia di iPhone con Aspetto Scuro

Un trucco addirittura banale ma incredibilmente efficace per aumentare la durata della batteria di iPhone? Basta attivare la modalità Scura.

Cos’è Aspetto Scuro

Subito dopo l’installazione di iOS 13 su iPhone, il sistema fa una domanda a cui molti probabilmente hanno risposto con leggerezza: Modalità Chiara o Modalità Scura? La Modalità Scura (anche detta Dark Mode o Aspetto Scuro) introduce un nuovo schema di colori che offre un’esperienza di visualizzazione molto migliore, in particolar modo in ambienti scarsamente illuminati, e in più rende la grafica di iOS molto stilosa e di grande impatto.

Affinché funzioni, tuttavia, c’è bisogno che le app siano state aggiornate per supportare questa feature; in caso contrario, gli elementi grafici resteranno comunque chiari.

I vantaggi sono diversi: maggiore leggibilità, e tendenza a stancare meno la vista, tant’è che può essere anche attivata o disattivata in automatico in base all’orario; ma ora emerge un’altra caratteristica perfino più interessante, e che amerete.

Più Batteria

MacBook e iPad, dal 2020 con display Mini-LED

Per spiegare compiutamente il fenomeno, occorre prima comprendere come funziona un display. Senza entrare troppo nel tecnico, gli schermi di tipo LCD hanno bisogno di un pannello di retroilluminazione che è sempre acceso e che consuma la medesima quantità di energia a prescindere dalle immagini che vengono mostrate.

Nei pannelli di tipo OLED, invece, ogni pixel brilla di luce propria; e quando deve mostrare il colore nero, semplicemente si spegne. Ciò genera due graditi effetti collaterali: i colori sono molto più vividi e convincenti della controparte LCD (che infatti produce neri slavati) ma soprattutto, ogni pixel spento fa risparmiare batteria.

E non solo. Le richieste energetiche calano pure se, invece di colori chiari e brillanti, si adoperano scale di grigio e tonalità più ombrose. E prima di derubricare il tutto a una fissazione da nerd, vi diamo anche qualche dato empirico: stando ai test preliminari che sono comparsi sul Web, pare che -con un uso medio- il guadagno si attesi a circa un 30% in più.

Detta in altre parole, impostando la Modalità Scura al posto di quella chiara, si può ragionevolmente sperare di ottenere qualche ora in più di autonomia a parità di uso. Hai detto niente.

Compatibilità Modalità Scura

Queste erano le buone notizie, ma ce n’è anche una cattiva: in virtù di quanto sin qui detto, si evince che non tutti gli iPhone raggiungono simili risultati: solo i modelli dotati di display OLED; quelli basati su LCD -benché recenti- non sfoggeranno alcun vantaggio pratico, al di là dell’eleganza grafica superiore.

Pertanto, ecco gli iPhone su cui ha senso -dal punto di vista dell’autonomia- attivare la Modalità Scura:

  • iPhone X
  • iPhone XS
  • iPhone XS Max
  • iPhone 11 Pro
  • iPhone 11 Pro Max

Su tutti gli altri -inclusi iPhone XR e il recentissimo iPhone 11, niente aumento della batteria.

Attivare Aspetto Scuro

Ci sono quattro modi diversi di attivare Modalità Scura: via Impostazioni, Centro di Controllo, Automatica, Oppure attraverso scorciatoia 3D Touch. Eccoli nel dettaglio.

  1. Aprite Impostazioni → Schermo e luminosità e selezionate Scuro
  2. Aprite Centro di Controllo e premete il pulsante evidenziato nella terza immagine; se non c’è, aggiungetelo attraverso Impostazioni → Centro di Controllo → Personalizza controlli
  3. Aprite Impostazioni → Schermo e luminosità e selezionate l’interruttore Automatico sotto la voce Aspetto. A questo punto avrete accesso alle Opzioni di programmazione automatica
  4. In Centro di Controllo tenete premuto per qualche istante l’interruttore della luminosità del display, quindi premete l’icona di Modalità Scura in basso a sinistra.

Se neppure così l’autonomia migliora, probabilmente c’è un problema alla batteria. Porta il tuo iPhone in uno dei centri Ipermela per un checkup completo e istantaneo. Scegli il negozio più vicino, tra quello di Thiene, Bassano e Padova centro: clicca qui per indirizzi e numeri di telefono.