iPhone 11 in fondo al lago: dopo due mesi funziona ancora

Durante una gita a Disney World, in Florida, una famiglia ha inavvertitamente fatto cadere un iPhone nella Laguna dei Sette Mari. Vi raccontiamo una storia a lieto fine.

Tutto è iniziato con una visita al Disney World di Orlando, negli USA, lo scorso ottobre. In teoria doveva essere una gita indimenticabile nel giorno di Halloween, e in effetti lo è stata: ma non come ci si sarebbe aspettato.

Di per sé, l’avventura si è svolta senza intoppi, e tutto è stato magnifico. La giornata, sebbene autunnale, era mite; le attrazioni invitanti e gli spettacoli come sempre impeccabili. Era pure l’occasione per ammirare una parata speciale, intitolata l’Halloween non-tanto-spaventoso di Topolino, in cui si vedono tutti i cattivi dei film Disney.

La famiglia Troyer era lì -madre, padre e figlia- insieme ad altre migliaia di famiglie come loro; ed esattamente come tutti, hanno scattato centinaia di fotografie da portare con sé per ricordo. Senonché, durante il tragitto di ritorno, qualcosa è andato storto.

Per raggiungere il Magic Kingdom dal gigantesco parcheggio a Sud e tornare indietro, infatti, c’è un sistema di battelli che fa la spola su un bellissimo lago artificiale chiamato Laguna dei Sette Mari. Proprio durante l’imbarco, l’iPhone 11 della signora Troyer è scivolato in acqua. Addio ai ricordi della giornata, e a centinaia di dollari di telefono.

Il giorno successivo, prima della partenza, i Troyer hanno lasciato i propri riferimenti ad un addetto del parco; è lì che hanno scoperto dell’esistenza d’un team di sommozzatori che di tanto in tanto passa al setaccio il fondale alla ricerca degli oggetti smarriti del pubblico. E così, senza ricevere alcun tipo di rassicurazione, hanno fatto ritorno a casa.

“Ero disperata per aver perso il telefono,” ha spiegato la signora Troyer ai giornali. “E soprattutto per aver perso le fotografie che avevamo scattato quella sera al ‘Party di Halloween non-tanto-spaventoso di Topolino’, che poi era la parte più attesa della gita. Nostra figlia di sei anni era particolarmente devastata, soprattutto al pensiero di non poter più rivedere le fotografie con Jack Skellington che ormai giacevano sul fondo del lago.”

Oltre due mesi dopo, i Troyer ricevono una chiamata; ma lì per lì non ci hanno fato caso: pensavano si trattasse del solito operatore di Telemarketing, e buttarono giù. Poi, una chiamata dal nonno ha rivelato cos’era accaduto. Da Disney World stavano tentando di contattarli per dare la bella notizia: non soltanto l’iPhone era stato recuperato, ma era pure perfettamente funzionante. Potete immaginare il giubilo:

“Sono stata in grado di recuperare tutte le fotografie della notte dell’Halloween Disney, e al di là della sabbia e di qualche alga sulla cover, il telefono non riporta alcun danno.”

Una storia che ha fatto ben presto il giro del Web, e di cui si è compiaciuto perfino Tim Cook in persona. Sebbene infatti tutti gli iPhone dal 7 in poi abbiano siano tutti resistenti alla pioggia e agli schizzi, non sono certificati water-resistant. Difatti, la garanzia standard di Apple non copre eventuali danni derivanti dalle immersioni o dal contatto coi liquidi. E ai Troyer è andata bene perché l’acqua era dolce: due mesi d’acqua salata, infatti, avrebbero probabilmente causato molti più danni.

Non disperare se l’iPhone finisce a mollo e Apple rifiuta la riparazione. Ipermela ripara anche gli iPhone caduti in acqua, i modelli obsoleti o fuori garanzia. Porta subito il tuo dispositivo in uno dei punti vendita di Thiene, Bassano o Padova centro : prima si dà inizio al processo, e più aumentano le chance di recuperarlo.

Anche tu ami Telegram? Allora iscriviti al canale Telegram di Ipermela per restare sempre aggiornato su tutte le ultime novità Apple. Ogni giorno trucchi e segreti su Mac e iPhone, anticipazioni e prove. La community degli ipernauti ti aspetta.