Waze, tutto quello che devi sapere

Waze tutto quello che devi sapere

All’interno della classifica che comprende una moltitudine di applicazioni informatiche, alla quale l’utente può scegliere di far fede per migliorare sensibilmente l’esperienza di utilizzo dei dispositivi tecnologici di ultima generazione, figura un comodissimo software capace di agire come un vero e proprio navigatore satellitare: Waze.

Dunque, se hai la necessità di intercettare sul mercato un mezzo che ti garantisca di viaggiare in tutta sicurezza e nel pieno della comodità, questa applicazione fa decisamente al caso tuo.

 

Waze, utilità e prestigio

I responsabili della piattaforma hanno dimostrato di saper come svolgere il proprio lavoro nel migliore dei modi e di avere sicuramente a cuore le esigenze di una vasta e variegata gamma di utenti. Per tale motivazione, l’applicazione che hanno di recente creato denominata Waze App, figura tra quelle attualmente più utilizzate dagli amanti della tecnologia e del viaggio in auto e moto.

Essendo dotata di un particolare meccanismo di funzionamento basato sullo sfruttamento del GPS presente all’interno di uno smartphone o di un tablet, ti consente di utilizzarla come se fosse un vero e proprio navigatore satellitare.

Inoltre, grazie anche ad un costante e puntuale impegno da parte dei responsabili che si occupano di rilasciare aggiornamenti ad intervalli periodici, l’applicazione è in grado di registrare in tempo reale tutto ciò che si rivela di fondamentale importanza per un funzionamento impeccabile da parte del software di base.

Può essere utilizzata per svariate ragioni da utenti android, ma soprattutto da quelli che posseggono un tablet o uno smartphone targato Apple, con la cui casa produttrice di Cupertino sono stati varie volte avviati lavori di collaborazione. La stragrande maggioranza del suo funzionamento dipende anche dall’attività condotta in prima persona dagli utenti che scelgono di utilizzarla quotidianamente per compiere viaggi nel pieno dell’affidabilità.

Esiste, a tal proposito, una vera e propria community formata da utenti appassionati sia dei viaggi, sia del mondo dell’informatica e dell’alta tecnologia trecentosessanta gradi. Quando ad esempio all’interno della mappa di viaggio si verificano incidenti, rallentamenti, traffico ed incolonnamenti di vetture, l’utente può scegliere di segnalare alla community ogni tipo di precisazione concernente la natura dell’itinerario.

Dal punto di vista tecnico, non si rilevano grandi perplessità, a parte un unico punto debole caratterizzato dal fatto che per funzionare al meglio, Waze necessità di una connessione dati che sia stabile e continuativamente attiva per consentire alle mappe di potersi aggiornare con una certa regolarità, e quindi in tempo reale.

Se hai necessità di utilizzare l’applicazione il più presto possibile, non ti resta fare altro che scaricarla in maniera del tutto gratuita dall’app Store, creare un profilo con tutti i tuoi dati mediante la compilazione di un forum dettagliato ed accedere, in seguito, all’applicativo informatico tra i più amati del momento. Ultimato il login, entrerai definitivamente a far parte di una graziosa ed efficace community.

LEGGI ANCHE: iPhone rigenerato come acquistarlo

 

Waze: i dati necessari per la registrazione e l’accesso alla piattaforma

Prima di poter utilizzare al meglio Waze App è necessaria, come ben detto, la registrazione. Il procedimento che sottende a questo tipo di processo comune alla stragrande maggioranza degli applicativi informatici rilasciati dagli esperti in materia di innovazione tecnologica, appare questa volta molto semplice.

Per quanto concerne il mondo Apple, cioè quello che ti interessa più da vicino, dovrai innanzitutto recarti sull’Apple Store ed avviare il ottenimento dell’applicazione. Ultimata la fase di download dell’app all’interno dello smartphone o del tablet di riferimento, dovrai visionare e quindi accettare le condizioni di utilizzo relative al software.

È probabile che la maschera del sito Waze ti chieda di inserire il numero di cellulare appartenente alla SIM che hai attualmente in dotazione allo smartphone o al tablet che stai utilizzando di recente. Inserito il numero di cellulare, dovrai quindi attendere l’arrivo di un sms contenente un codice di attivazione del programma. Il messaggio si genera in maniera automatica ed è quindi indispensabile non fornire alcun tipo di risposta al numero del mittente segnalato sul display del tuo dispositivo.

Nel caso in cui il codice tardi ad arrivare o non dovesse giungere a destinazione, avrai a disposizione l’alternativa di richiedere l’invio di nuovo codice, oppure telefonare al numero che ti sarà indicato tempestivamente e richiedere il codice numerico per via esclusivamente telefonica.

Ultimata la fase di ricezione e di conferma del codice numerico che i responsabili della piattaforma provvedono ad inviarti in maniera del tutto automatica, potrai scegliere il nickname che ti identificherà ad ogni singolo accesso all’interno della community.

 

L’utilizzo dell’applicazione Waze

Utilizzare l’applicazione non richiede particolari sforzi da parte tua, ad esclusione di un buon senso pratico nell’uso continuativo dello smartphone o di qualsiasi altro dispositivo tecnologico di ultima generazione. Per un’esperienza d’uso sempre ottimale, però, e bene fare delle precisazioni riguardo all’utilizzo che ne farai in auto o in moto della tua tanto desiderata applicazione.

La maschera della piattaforma è stata innanzitutto semplificata per permetterti di utilizzare al meglio ogni singola funzione disponibile, nel pieno dell’affidabilità e della comodità.

Effettuato l’accesso all’interno della schermata principale, non ti resta fare altro che ricercare tra gli indirizzi presenti, quello che desideri raggiungere mediante un percorso completo del tuo itinerario di viaggio.

Come avviene per la stragrande maggioranza delle applicazioni analoghe, potrai indicare nella barra di ricerca degli indirizzi prestabiliti, anche quelli relativi alla casa, all’ufficio, all’ospedale, alla stazione ed ai tanti altri luoghi pubblici di una determinata città.

Potrai scegliere il completamento automatico, sempre pronto ad avvenire in maniera abbastanza rapida data la versatilità vera e propria dell’applicazione.

Quando avrai scelto una delle destinazioni presenti all’interno del database fornito in dotazione all’installazione dell’applicativo informatico, potrai cliccare il pulsante “Go” posto nella parte bassa della maschera iniziale della piattaforma.

Per agevolarti nella guida e tutelarti al meglio dal punto di vista della sicurezza, i responsabili Waze hanno ben pensato di introdurre alcune migliorie importanti, prima fra tutte quelle che impostano la modalità stand-by quando sei in marcia.

Per tale ragione, prima di cominciare il tuo viaggio, abbi cura di selezionare l’itinerario in maniera meticolosa, visto che una volta che ti sarai messo su strada, non avrai più l’opportunità di modificare il percorso, se non esclusivamente attraverso l’utilizzo dei comandi vocali.

Potrai invece reimpostare l’itinerario relativo al percorso che dovrai affrontare soltanto quando, una volta entrato in macchina ed inizializzata la marcia, ti troverai nuovamente a veicolo fermo.

LEGGI ANCHE: Centro assistenza Apple a Vicenza

 

Waze e la Community: cos’è e quali sono le sue potenzialità

Un utente che si registra sul sito di Waze, scarica l’applicazione e comincia ad utilizzarla per i suoi viaggi più disparati, diventa in tutto e per tutto un cosiddetto Wazer. Grazie alla presenza di una numerosa community potrai quindi interagire con ogni singolo membro della medesima, fornendo a tutti gli utenti registrati delle indispensabili informazioni relative agli itinerari di viaggio più differenti.

Per informare un utente sulla natura di un viaggio, ad esempio, non ti resta fare altro che:

  • cliccare nell’apposita sezione.
  • comporre il messaggio.
  • inviarlo a destinazione.

Tra tutte le possibilità a disposizione, si sottolinea inoltre quella relativa alla condivisione della situazione relativa al traffico, data la presenza o meno di rallentamenti improvvisi, code chilometriche, incidenti, presenza di pattuglie della polizia o dei carabinieri in servizio.

Tali informazioni vanno comunque prese con le molle, dal momento in cui a rendere possibile tutto questo è un semplice satellite che basa il suo funzionamento su un meccanismo esclusivamente automatico: qualche errore, ci può stare.

Un altro dei numerosi punti a tua disposizione da vero e proprio utente attivo sulla piattaforma Waze App è dato dall’opportunità di effettuare, in qualsiasi momento, il check-in. Così facendo, potrai segnalare all’enorme community collegata in quel momento sulla piattaforma, la tua presenza in un determinato tratto della statale, dell’autostrada, della strada urbana, etc.

Esistono però dei criteri che rendono effettiva la tua possibilità di interazione con altri membri della community. Tutto passa attraverso un sistema automatico che attribuisce, ad ogni profilo, un determinato tipo di punteggio che può crescere o diminuire in base all’utilizzo che fai dell’applicazione.

Per accumulare punteggi che ti consentono di godere appieno della possibilità di interagire con gli altri membri del forum, dovrai accumulare chilometri con la tua auto, viaggiare in tutta sicurezza e monitorare costantemente il tuo profilo.

Avrai l’opportunità, in qualsiasi momento, di consultare le informazioni relative al nickname che avrei scelto in fase di registrazione e verificare la tua situazione, in base ai punti che avrai accumulato in un determinato periodo di tempo.

In questo modo, Waze App diventerebbe un vero e proprio Social network, dal momento che mette a tua disposizione l’opportunità di messaggiare con i membri della community, condividendo stati d’animo, informazioni e messaggio di testo inerenti alla natura dei viaggi che normalmente compi durante la giornata.

Ancora una volta, grazie a questa ennesima trovata brevettata da veri e propri esperti in campo informatico, risulta avvalorata la tesi di Steve Jobs, uomo di grande carisma, programmatore informatico e imprenditore di prim’ordine nel mondo circa il panorama della tecnologia a tutto tondo.

Si riporta, a titolo esemplificativo, una sua massima riguardante la vita in generale, con la quale incitava le giovani generazioni a dare sempre il meglio in un mondo che costantemente cambia, evolve e modifica i suoi connotati. Approfittando, un giorno, di un periodo di massima popolarità tra i ragazzi e le ragazze, disse: “Siate affamati, siate folli.”

Scopri ora il nostro negozio online!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *