Apple Watch: cosa fa, e come rivoluzionerà il mondo high-tech

Apple Watch è il capolavoro dell’ingegneria di Cupertino; piccolo ma potente come un computer, questo dispositivo indossabile rappresenta il primo, timido approccio ad un nuovo settore in rapida ascesa e destinato a rivoluzionare il mondo della tecnologia, della domotica ma soprattutto della diagnostica medica. Quello che avete visto finora, in altre parole, non è che l’inizio.

Ce lo avevano Dick Tracy, James Bond, il capitano Kirk, Michael Knight in SuperCar e perfino Penny, la figlia dell’Ispettore Gadget; il mondo del cinema e dell’animazione è pieno di riferimenti ad un computer da polso che sembra un orologio e che permette di comunicare con l’astronave madre, dare ordini a computer remoti o attivare auto a guida autonoma.

Al tempo, per lo meno ai nostri occhi innocenti, sembrava pura fantascienza; una finzione a cui credevamo con lo stesso spirito con cui ci facciamo ammaliare ancora oggi da draghi, anelli magici e mezzelfi. Ma mai avremmo immaginato che un giorno si potesse addirittura entrare in un Apple Store e portarsene a casa uno. E quel giorno è arrivato da tempo.

Il mondo degli smart watch

Non è l’unico smartwatch del mercato, ma di sicuro è il più sofisticato, quello a cui fanno riferimento Samsung e gli altri competitor di Apple quando progettano dispositivi simili. E il merito è degli enormi progressi fatti nella miniaturizzazione dei chip, degli investimenti in Ricerca & Sviluppo ma anche dell’eredità di smartphone e tablet. E grazie alla lungimiranza di Steve Jobs, siamo giunti alla terza rivoluzione dopo Internet e telefonia mobile, destinata a cambiare tutto.

Parliamo dei cosiddetti dispositivi indossabili, piccoli computer letteralmente personali, infarciti di sensori e capaci di “aumentare” in qualche modo la nostra esistenza. Google ci aveva provato con Glasses, gli occhiali a realtà aumentata, ma senza successo; Apple invece ha puntato tutto sugli smartwatch, con ben altre fortune.

E se oggi vi sembrano giocattoli costosi per smanettoni high-tech, aspettate perché le cose potrebbero cambiare molto prima di quanto non avreste osato credere. Anzi, fidatevi di noi quando diciamo che il futuro sarà fatto sempre più di gingilli piccoli, connessi, poco invasivi e sempre più potenti.

Apple Watch è il precursore

 

Anche quando è nato, Apple Watch non era l’unico smart watch del mercato né il primo, ma di sicuro era il primo in assoluto ad introdurre un sistema operativo robusto e coerente, una gran ricchezza di funzionalità e soprattutto hardware così all’avanguardia. Tant’è che, in pochi anni, non soltanto ha seppellito i pochi competitor, ma si è anche posto come modello di riferimento dell’intera industria.

Ricevere notifiche, monitorare i propri allenamenti e potersi orientare sulle mappe era già qualcosa di fantascientifico pochi anni fa, ma dopo cinque anni l’Apple Watch originale sembra quasi un residuo bellico in confronto al Series 4 e all’imminente Series 5.

Non ci credete?

Nei negozi Ipermela di Thiene, Bassano e Padova trovate l’intera gamma di orologi Apple -le nuove e le vecchie generazioni, e presto anche la Series 5 che dovrebbe essere presentata a settembre. Vi invitiamo a toccare con mano la potenza e la leggerezza di questi spettacolari dispositivi, e chissà che non vi scopriate anche voi dei fan di Apple Watch.

Le differenze più importanti tra i vari modelli si annidano per lo più sotto al display, rinnovato in grandezza (40 o 44mm contro i precedenti 28 e 42mm) e nel design, con bordi smussati per rendere ancor più ampio il pannello OLED Retina.

Il tutto alimentato dal chip S4 che fornisce prestazioni superiori a fronte di consumi nettamente più bassi, il che a sua volta favorisce il risparmio energetico e allunga la durata della batteria.

Ma tutta questa potenza non è fine a se stessa: serve a fornire funzionalità innovative che rendono Apple Watch un must buy, e non solo per gli appassionati della mela e della tecnologia.

Monitoraggio Salute

Con Apple Watch Series 4, Apple ha dato inizio ad una rivoluzione che sarà sempre più improntata alla salute e alla diagnostica precoce. Tant’è che oltre al tradizionale sensore ottico per il rilevamento del battito cardiaco (uno dei più precisi nel suo comparto), integra anche un sensore per Elettrocardiogramma innestato sul retro della cassa in ceramica e zaffiro.

È sufficiente premere qualche istante la Corona Digitale per ottenere entro 30 secondi un tracciato ECG completo da poter condividere in tempo reale col proprio medico, oppure da salvare all’interno dell’app Salute su iPhone.

Prevenzione

Ma c’è di più. Apple Watch monitora costantemente il battito cardiaco, e segnala in tempo reale eventuali anomalie che altrimenti passerebbero inosservate, e questo è fondamentale per una diagnosi precoce. Negli ultimi anni, il numero degli utenti a cui Apple Watch ha salvato la vita è cresciuto a dismisura, e oramai quasi non fa più notizia.

Solo pochi giorni fa, negli Stati Uniti, una signora di quasi 80 anni -Anne Rowe- ha raccontato di aver curato per anni un’asma convinta che fosse la causa della sua debolezza. E invece, sorpresa: quando ha ricevuto Apple Watch in regalo a Natale, i frequenti avvisi di fibrillazione atriale hanno smentito la precedente diagnosi, e portato ad un intervento chirurgico che le ha ridato forze e speranza.

Naturalmente queste misurazioni non sostituiscono gli strumenti medici professionali, ma hanno la loro utilità nell’ambito della prevenzione, per tutti quei soggetti con problemi cardiaci che necessitano di un monitoraggio continuo.

Rilevamento Caduta Accidentale

Sempre nell’ottica di monitorare lo stato di salute dell’utente, Apple Watch Series 4 è dotato di sensori in grado di capire se l’utente è scivolato o ha appena subìto una caduta accidentale, fondamentale durante sport in solitaria come la corsa, ma anche per persone anziane che vivono sole.

Il giroscopio e l’accelerometro migliorati dell’Apple Watch Serie 4, infatti, riescono a valutare in modo estremamente preciso l’accidentalità di un evento simile e, in caso di mancata risposta da parte dell’utente, allertano i numeri di emergenza impostati nell’app Salute.

Allenamento e Active Tracker

Gran parte del successo di Apple Watch è dovuta al monitoraggio dell’attività fisica e della fase del sonno; due funzionalità che possono contribuire a isolare eventuali problemi, e migliorare dunque la qualità della vita. Dati importanti non solo per gli sportivi ma anche, e forse soprattutto, per chi ha un tenore di vita sedentario.

Indossando l’Apple Watch, infatti, sarete sempre informati sulla quantità di tempo passata in piedi o camminando, e sulle calorie consumante tramite un accattivante grafico a cerchi concentrici. E in caso di periodi prolungati di sedentarietà, l’app Salute suggerirà di sgranchirsi un po’ a intervalli regolari.

La gratificazione per obbiettivi

Il sistema di gratificazione per obbiettivi di Apple Watch è un modo divertente e giocoso per spronarsi non solo a migliorare le proprie performance sportive, ma anche a rivedere il proprio stile di vita nel suo complesso.

Gli sportivi che invece hanno avuto modo di provarlo sicuramente conoscono già e apprezzano i vantaggi che si può ottenere durante le sedute di allenamento; tra l’altro, non è neppure necessario impostare il tipo di attività: Apple Watch è in grado di riconoscerla da solo.

Se siete in dubbio su quali modelli e app potrebbero fare al caso vostro, non dimenticate che gli specialisti Ipermela saranno felici di spiegarvi nel dettaglio le funzionalità di Apple Watch per sportivi. Basta fare un salto in uno dei negozi di Bassano, Thiene o Padova centro.

Una vita smart

Una migliore qualità della vita non si ottiene solo con il monitoraggio della salute o dello sport. Con Apple Watch anche le attività più comuni come telefonare, leggere le mail, mandare messaggi o controllare informazioni su Internet attraverso Siri possono diventare più agevoli e veloci. Perfino la domotica diventa semplicissima, con Apple Watch al polso.

Nel Series 4, infatti, Apple ha apportato piccole migliorie che hanno cambiato notevolmente l’esperienza d’uso complessiva del gingillo. I microfoni, ad esempio, sono stati incastonati sul lato opposto della cassa rispetto gli speaker potenziati, così da ridurre il rischio di disturbi durante le chiamate viva voce o i comandi impartiti a Siri.

La Corona Digitale digitale, invece, è stata progettata ex novo e resa fissa (prima era mobile), così da consentire un controllo più preciso e una maggiore impermeabilità del dispositivo; e per restituire l’impressione della vecchia ghiera rotante, è stato implementato un meccanismo di feedback aptico.

Quasi un Telefono

Nella versione GPS+Cellular, Apple Watch Series 4 è dotato di connessione dati LTE che lo rende indipendente da iPhone. Questo significa che, se la batteria del telefono è a terra o c’è un’emergenza, potrete comunque utilizzare l’orologio in tutte le sue feature, compreso telefonare e inviare messaggi.

Pagamenti Mobili

Altro che carte di credito. Se la vostra banca supporta Apple Pay, potete utilizzare Apple Watch anche per fare la spesa al supermercato, grazie al sensore NFC integrato.

Al momento del pagamento in cassa, è sufficiente avvicinare il quadrante al POS e premere la Corona Digitale per autorizzare l’addebito; e niente paura: nessuno può sfruttare questa feature a vostra insaputa. Non appena sfilate dal polso l’orologio, infatti, il sistema chiederà nuovamente il PIN di sblocco prima di abilitare i pagamenti.

Dettatura vocale

La dettatura vocale di Apple Watch è molto sofisticata e attendibile; un po’ per i costanti aggiornamenti lato server che vengono fatti a Siri e all’intelligenza artificiale, e un po’ per i miglioramenti hardware che vengono instillati ad ogni aggiornamento di gamma. Provatela, e resterete di stucco,

Mappe

Fondamentale chi viaggia molto per svago e lavoro (e per chi si perde pure nel giardino di casa sua) sono le Mappe di Apple Watch che permettono di configurare un percorso e seguirlo direttamente sul proprio polso e senza sfoderare iPhone.

Certo, la stessa cosa si può fare con Google Maps e uno smartphone, ma volete mettere la comodità?

MultiTasking

WatchOS, il sistema operativo di Apple Watch, è completamente MultiTasking sin dalla sua seconda versione, e ciò significa che permette di rispondere ad una chiamata al telefono mentre si monitora l’allenamento e si ascolta musica. Cosa che potete fare anche con AirPods, gli auricolari senza fili con la mela, visto che sono supportati in pieno.

Conclusioni

In futuro Apple Watch integrerà sempre più sensori e sarà sempre più votato alla salute, allo sport e al benessere; si sa già, ad esempio, che a Cupertino stanno sperimentando una tecnologia non invasiva di monitoraggio della glicemia, della pressione e dell’ossigenazione sanguigna. Per come la vediamo noi, insomma, arriverà il giorno che nessuno sano di mente uscirà di casa senza uno smartwatch al polso.

Ma ad oggi, vale davvero la pena di averlo? Dipende da aspettative e necessità, e non tutti gli utenti sono uguali; ma una cosa ci sentiamo di dirla: sportivi, appassionati di tecnologia e la stragrande maggioranza degli utenti iPhone trarranno sicuramente vantaggio ad integrare un Apple Watch nella propria routine quotidiana.

I prezzi dell’ultimo modello non sono irrilevanti, ma d’altro canto neppure così eccessivi; e comunque, la precedente generazione offre un ottimo rapporto prestazioni/feature, a fronte di un impegno economico sensibilmente inferiore.


Vuoi toccare con mano e provare un Apple Watch?

Vieni a trovarci nei nostri negozi
saremo felici di darti consigli e farti provare i prodotti Apple!

CONTATTI

 

Anche tu ami Telegram? Allora iscriviti al canale Telegram di Ipermela per restare sempre aggiornato su tutte le ultime novità Apple. Ogni giorno trucchi e segreti su Mac e iPhone, anticipazioni e prove. La community degli ipernauti ti aspetta.