Installare macOS Catalina: pronti per l’aggiornamento?

Oggi 4 ottobre, probabilmente in tarda serata, Apple dovrebbe rilasciare la versione definitiva di macOS Catalina, e questo significa che potrete installarlo gratuitamente sul vostro Mac per regalargli nuove funzionalità, maggiore sicurezza e più prestazioni. Ecco tutte le novità incluse, e i modelli compatibili.

Nuove Feature

È la Major Release di macOS, l’ultima versione a cui la mela lavora da oltre un anno. Introdotta in occasione dello scorso WWDC, macOS Catalina porterà in dote maggiore compatibilità tra il mondo Mac e quello iOS, nuove applicazioni di sistema, le statistiche di utilizzo del software, l’approvazione via Apple Watch e infine l’iPad potrà funzionare come display secondario senza fili. Ecco le nuove feature spiegata una per una.

  • Progetto Catalyst: Grazie alle fondamenta in comune con iOS, le app per iPad ora possono essere portate su Mac con pochissimo sforzo. Ciò consentirà di avere molti titoli ottimizzati per Mac che prima non c’erano. Ad esempio, Twitter, Morpholio, Jira, TripIt, Fender, Rosetta Stone e molti altri.
  • Nuove App: iTunes va ufficialmente in pensione. Le sue feature saranno suddivise tra tre nuove applicazioni di sistema, vale a dire Musica, Podcast e Apple TV. Le feature di sincronizzazione coi dispositivi iOS vengono delegate al Finder.
  • App Dov’è: Le vecchia app Trova i miei Amici Trova il mio iPhone ora sono state sostituite dalla nuova app chiamata Dov’è che include servizi localizzare contatti, dispositivi e -presto- gli Apple Tag, cioè un portachiavi smart che permette di ritrovare bagagli, animali e oggetti personali dovunque si trovino nel mondo.

  • App Foto: Migliora l’app di gestione fotografica, con un’interfaccia completamente rivista, anteprime più grandi, filtro automatico delle foto doppione, maggiori opzioni di ricerca e personalizzazione, e feature di riproduzione intelligente degli slideshow che praticamente non richiedono l’intervento umano.
  • App Note: Arrivano finalmente la Vista Galleria per visualizzare le note come miniature, opzioni di collaborazione in sola lettura (prima erano anche in scrittura), le cartelle di note condivise, e infine un sistema più potente di ricerca.
  • Mail: Ora l’app per gestire la corrispondenza elettronica fornisce potenti strumenti rapidi per silenziare i thread che non interessano, bloccare un mittente o disiscriversi dai servizi Web.
  • Tempo di Utilizzo: La feature che su iPhone e iPad dà contezza del tempo che passiamo sulle app e sui servizi online ora sbarca anche su Mac. E siccome tutto passa attraverso iCloud, è possibile fondere i dati tra iPhone, iPad e Mac.
  • SideCar: Se possedete un iPad relativamente recente, è possibile utilizzarlo come monitor aggiuntivo per il Mac. Si può duplicare o estendere lo schermo esistente con o senza fili, con in più il pieno supporto dei gesti e di Apple Pencil. E su iPad compaiono i comandi della Touch Bar anche se il Mac ne è nativamente sprovvisto. (Le app inizialmente compatibili saranno Adobe: After Effects, Illustrator, Premiere Pro, Affinity Designer & Affinity Photo, Cinema 4D, CorelDRAW, DaVinci Resolve, Final Cut Pro & Motion, Maya, Painter, Principle, Sketch, Substance Designer & Painter, ZBrush)
  • Controllo Vocale: Finalmente sarà possibile navigare nell’interfaccia grafica del Mac solo con la voce.
  • Apple Watch: Quando il Mac richiede una conferma, si riceverà una notifica da approvare su Apple Watch, se l’utente ne ha uno. Quando questo sistema è configurato, non è possibile eluderlo in altro modo, il che rende il furto del Mac totalmente inutile.

Altre Feature Interessanti

In realtà, oltre a questo, c’è molto altro di interessante sotto al cofano. Una miriade di piccole migliorie che renderanno nel complesso molto più semplice e gradevole utilizzare il Mac. Cosette tipo:

  • Migliori strumenti di gestione integrata dell’account Apple.
  • QuickTime Player con supporto Picture-in-Picture, Movie Inspector e molto altro.
  • Condivisione cartelle su iCloud Drive.
  • Possibilità di ripristinare macOS da un backup specifico, e non più solo dall’ultimo.
  • Supporto migliorato alle lingue straniere.
  • Aggiornamenti di Safari che migliorano la sicurezza, aumentano le prestazioni e proteggono di più la privacy. Inoltre, la schermata iniziale è stata sostituita coi suggerimenti di Siri per visualizzare a colpo d’occhio siti Web più amati, segnalibri e tab iCloud.
  • App Promemoria riprogetta.

Installare macOS Catalina

Come sempre, macOS Catalina è completamente gratuito e può essere scaricato attraverso il Mac App Store. L’aggiornamento sarà molto voluminoso, e ci sarà bisogno di ulteriore spazio per l’installazione, dunque tenetevi liberi almeno una 30ina di GB per stare tranquilli e avviate il download solo in presenza di una connessione decente.

Una volta fatto tutto, gli aggiornamenti di sistema di macOS Catalina saranno poi disponibili attraverso la funzionalità di Aggiornamento Software nelle Preferenze di Sistema.

Mac Compatibili & Disponibilità

Quasi tutti i Mac che hanno già installato Mojave (ad esclusione di Mac Pro 2010 e Metà 2012) sono perfettamente compatibili anche con Catalina. Qui di seguito, la lista completa dei modelli supportati:

  • MacBook (2015 o versioni successive)
  • MacBook Air (2012 o versioni successive)
  • MacBook Pro (2012 o versioni successive)
  • Mac mini (2012 o versioni successive)
  • iMac (2012 o versioni successive)
  • iMac Pro (2017 o versioni successive)
  • Mac Pro (2013 o versioni successive)

A livello software, la situazione sarà un po’ più delicata. Le app a 32 bit saranno considerate obsolete, dunque sinceratevi prima che il vostro parco software sia aggiornato e compatibile prima di procedere.

La disponibilità ufficiale non è stata confermata da Apple. Sul sito della mela è riportato un generico “Ottobre” ma un’informazione pubblicata per errore sulla localizzazione danese del sito Apple lascia ritenere che il rilascio pubblico avverrà quasi certamente nella serata del 4 ottobre. Tutti pronti per l’aggiornamento?

Se hai difficoltà a procedere con l’aggiornamento, vuoi assicurarti che le tue app funzioneranno anche col nuovo sistema operativo, e per ricevere supporto, porta il tuo Mac in un negozio Ipermela di Thiene, Bassano e Padova centro: entro poche ore te lo riconsegneremo aggiornato, ottimizzato e verificato al 100%.

Anche tu ami Telegram? Allora iscriviti al canale Telegram di Ipermela per restare sempre aggiornato su tutte le ultime novità Apple. Ogni giorno trucchi e segreti su Mac e iPhone, anticipazioni e prove. La community degli ipernauti ti aspetta.