Logo Apple, da dove nasce? Ed altre curiosità

logo Apple dove nasce

Logo Apple: ecco da dove nasce

Se ti stai chiedendo da dove spunti fuori il logo della Apple, sappi che questo simbolo ha alle proprie spalle una storia tanto lungo quanto particolare.

Ovviamente, una parte della storia di questo logo è intrinsecamente associata con il nome stesso della società.

Per un’altra parte, è collegato anche con un’altra azienda: l’Apple Records. Quest’ultima era di proprietà della rock-band dei Beatles.

A causa delle somiglianze nel nome del marchio e del logo, entrambe le società si sono messe in contatto l’una con l’altra in una causa che è durata ventotto anni.

La battaglia legale ha portato a una transazione che ha autorizzato Apple Inc. a possedere tutti i diritti sui marchi associati al nome Apple, compreso il relativo logo. Bisogna dire, quindi, che la società statunitense ha vinto la sua causa.

A seconda di molti esperti del settore che hanno cercato di scavare fino a fondo nella questione, l’accordo è stato completato del tutto dopo che l’azienda della Mela aveva pagato una somma di mezzo miliardo di dollari alla propria compagnia-concorrente riuscendo, in questo modo, ad aggiudicarsi i diritti d’immagine.

Il design del logo, – bisogna dirlo, – è cambiato in modo progressivo nel tempo fin dalla sua prima comparsa al mondo nel lontano 1976. Tra i vari cambiamenti, quello sicuramente più evidente ha riguardato il morso alla Mela che dev’essere caratterizzato da alcuni fattori particolari. Per esempio, ci sono degli specialisti che associano il morso alla tradizione di Alan Turing e alla sua morte, mentre alcuni lo attribuiscono alla storia del peccato originale.

La storia più veritiera, però, è quella che vede Steve Jobs al centro della ricerca di un valido logo per la sua compagnia. Appassionato della scienza e degli scienziati, egli ha preso la storia d’Isaac Newton, lo scopritore della legge gravitazionale. Difatti, c’è una leggenda che vuole che la gravitazione sia stata scoperta proprio in seguito alla caduta di una mela.

Al tempo la scoperta della legge gravitazionale fu una vera e propria rivoluzione. Si dice che Jobs abbia voluto emulare quella scoperta a modo proprio realizzando una specie di rivoluzione alla Jobs che è stata sin da subito accolta molto positivamente sia dai fans della Apple che dalle persone completamente esterne a tutta la questione.

A dire il vero ci sono molte altre versioni non ufficiali relative al logo della Apple. Tuttavia, il creatore originale del design del logo Apple ha una storia diversa da raccontare.

Touraj Saberivand era il partner del team di progettazione che ha creato il logo Apple. Secondo lui, il morso è stato creato per farlo sembrare più simile a una mela, in modo che non sembri simile a nessun altro frutto.

Lui stesso ha ammesso che stava cercando la silhouette di una mela, ma per farla sembrare più una mela e non un altro frutto rotondo, ha fatto quello che si fa con una mela, le ha dato una specie di morso.

Tuttavia, la storia del design del logo Apple ha sfaccettature più emozionanti che un semplice morso. Sono delle storie alquanto curiose e particolari.

Il logo, in effetti, dal suo primissimo design fino alla sua forma moderna, ha attraversato alcune fasi che meritano di essere menzionate in questo articolo. Menzionarle tutte è praticamente impossibile.

Per questo cerchiamo di concentrarci unicamente su quelle che erano le fasi salienti più importanti.

LEGGI ANCHE: Centro assistenza Apple a Vicenza

 

Lo sviluppo del logo Apple

La storia dello sviluppo di questo logo ha del particolare. La cosa più evidente nel logo Apple è il suo immaginario di frutta mela. Un morso è disegnato sul lato destro del frutto per garantire che assomigli a una mela.

La foglia del frutto è piegata verso il lato destro. Mentre la Apple ha un design unico con il logo che utilizza come l’identità di marca della sua organizzazione, utilizza anche alcune altre versioni con piccole variazioni di colori.

La maggior parte dei suoi prodotti utilizza il colore argento cromato nel suo design del logo che sembra elegante e conferisce un tocco moderno all’intero prodotto.

In effetti, il colore giallo è diventato da tempo uno di quelli più utilizzati in assoluto e non è un caso se sempre più aziende si rivolgono proprio a questa tonalità cromatica.

Un discorso molto simile riguarda anche i caratteri che la Apple utilizza per conferire ai propri prodotti un tono di esclusività e unicità. Difatti, la Apple non usa alcun carattere nella progettazione del logo dell’azienda ufficiale. L’aspetto pulito ed elegante del suo logo non richiede alcun testo.

Tuttavia, non sempre è stato così, come puoi facilmente comprendere leggendo la storia relativa all’evoluzione del logo Apple nel corso della sua storia. Il primo logo della Apple lo ritroviamo nel lontano 1976, proprio quando dobbiamo ricercare la nascita dell’azienda. Non a caso, il primissimo logo della Apple è stato considerato piuttosto complicato per il suo intricato design.

Proprio esso raffigura la famosa storia della scoperta della gravità quando Isaac Newton era seduto sotto un albero e una mela cadeva su di lui. È stato creato da Ronald Wayne, il co-fondatore di Apple, che ha progettato il logo per rendere omaggio a Isaac Newton per la sua scoperta della gravità.

Il logo mostrava Isaac Newton seduto sotto un albero e che contemplava qualcosa mentre una mela stava per cadere sulla sua testa. Sebbene il logo sia diventato l’identità del marchio per Apple, non è stato in grado di creare un buon feeling con i clienti e presto è stato sostituito da un nuovo design del logo.

Inoltre, a Steve Jobs non piaceva molto il logo e aveva bisogno di un design migliore. Questo è il motivo principale per cui si tornò subito al lavoro. Jobs, inoltre, riteneva che il logo di quegli anni fosse troppo enigmatico e privo di chiarezza. In altre parole, aveva bisogno di qualcosa di più esplicito e diretto. Pertanto, aveva assunto un team di progettazione per il lavoro che iniziò quasi subito.

Il successivo logo della Apple è quello più conosciuto dal grande pubblico e l’azienda lo ha presentato negli anni 1976-1998.

Dato che Steve Jobs non era molto contento del primo logo perché desiderava qualcosa di più avvincente e artistico, ha affidato a Rob Janoff il lavoro, che ha impressionato Steve Jobs con il suo lavoro. C’è stato un netto miglioramento nel design del nuovo logo.

Il nuovo design del logo della Apple utilizzava una mela che veniva morsa dal lato destro, mentre utilizzava i colori dell’arcobaleno per renderla più user-friendly. In effetti, il design pensato da Rob Janoff deve aver smosso qualcosa in Steve Jobs che approvò il nuovo logo quasi immediatamente. Il nuovissimo design ha invocato la curiosità della gente e hanno iniziato a fare speculazioni.

Alcuni pensavano che l’uso della mela da parte di Apple fosse un tributo alla scomparsa di Alan Turing, morto dopo aver mangiato una mela considerata velenosa.

Tuttavia, è solo una leggenda metropolitana abbastanza lontana dalla realtà dei fatti. Per quanto riguarda i colori nel logo, la gente lo ha ritenuto rappresentativo della transizione di Apple ad Apple II, che è stato il primo computer dell’azienda a supportare l’uso dei colori.

Il logo color arcobaleno è rimasto l’identità del marchio di Apple per oltre due decenni. Sebbene i colori e lo stile siano cambiati nel corso degli anni, il design e le immagini di base del logo rimangono gli stessi.

Da qui si giunge a una brevissima parentesi, quella del Monochrome Apple Logo Design.

 

The Monochrome Apple Logo Design

Negli anni 1990 Jobs abbandonò la compagnia per tornarci nel 1998 e indire una gigantesca opera di rebranding, di quelle davvero fantasiose.

Nel 1997, Steve Jobs si è ricongiunto alla compagnia dopo dodici anni. Una volta che fu di nuovo in sella, la prima cosa che fece fu di rinominare la compagnia. Sia che si trattava degli iMac traslucidi o della nuova confezione dei prodotti, Steve Jobs ha cambiato l’intera personalità della Apple.

Tuttavia, il cambiamento più significativo è arrivato sotto forma del suo nuovo design del logo che è stato più d’impatto rispetto alle sue versioni precedenti.

Il nuovo logo è stato migliorato principalmente a causa del cambiamento nel design dell’hardware, dato che i nuovi computer Apple utilizzavano l’involucro metallico. Quindi un logo color arcobaleno sarebbe sembrato assurdo in quei casi. Questo è il motivo per cui Steve Jobs lo ha cambiato con un logo in tinta unita che può completare un involucro metallico.

Così ha avuto l’idea di un logo monocromatico che può affiliarsi bene con il nuovo design di iMac. Il progetto finale è stato approvato da Steve Jobs e da allora il logo fa parte dei nuovi prodotti Apple.

Oggi è uno dei marchi più riconosciuti al mondo e parte integrante dell’identità del brand Apple.

Tuttavia, quel logo durò soltanto pochi anni in quanto la compagnia cambiava velocemente e i requisti al logo cambiavano insieme a lei. Arrivò così la volta di un nuovissimo logo stilizzato della Mela.

Nel 2001 la Apple ha apportato alcune modifiche al logo monocromatico per renderlo più stilizzato. Il nuovo logo ha un aspetto vetroso con una sfumatura che aggiunge un senso di raffinatezza e stile nel suo design.

Questo logo è ora diventato una caratteristica permanente di molti dei prodotti Apple. Tuttavia, la compagnia di Cupertino ha utilizzato due versioni di questo logo vetroso: argento e cromo.

Il logo argento viene utilizzato sui prodotti hardware dell’azienda, mentre la versione cromata è presente sui prodotti software. Inutile dire che quello che vediamo attualmente su molti prodotti realizzati a Cupertino è proprio il logo realizzato nel 2001 e da allora rimasto praticamente invariato.

Dal suo primo design fino all’ultima versione, il logo Apple ha mantenuto la sua integrità e classe per la quale è noto… Il tutto anche dopo un viaggio abbastanza curioso e stimolante come quello che ti abbiamo illustrato.

Che si tratti del logo di Isaac Newton o della versione arcobaleno, del logo monocromatico o dell’ultima identità del marchio, Apple mette in risalto il meglio da ogni design.

Del resto, sappiamo bene quanto l’azienda di Cupertino ci tiene a un fattore molto rilevante come il design, quindi c’è davvero poco di cui meravigliarsi.

Considerando che il logo Apple ha ricevuto un’attenzione straordinaria, attendiamo con ansia il logo futuro e speriamo che possa rappresentare l’ethos dell’azienda come i loghi precedenti.

LEGGI ANCHE: iPhone rigenerato come acquistarlo

 

Il futuro: cosa aspettarci?

Attualmente il logo della Mela è uno dei più conosciuti e famosi sul globo. Le persone che si rivolgono alla Mela sono tantissime e la sua popolarità cresce di anno in anno in un modo alquanto inesorabile.

Proprio come McDonald’s, Nike e FedEx, il logo della Apple è considerato uno dei marchi più famosi che le persone possono riconoscere rapidamente. Inutile negare che la Apple ha dovuto gran parte del suo successo al design accattivante del logo.

È stata la bellezza del design del logo della mela morsicata ad abbellire i suoi prodotti innovativi e ha contribuito al loro successo fenomenale. Che si tratti di iPhone, iPad, iMac o iPod, l’emblema di Apple è la sostanza del loro design.

Chiunque veda l’identità del marchio di Apple non può resistere, ma dargli una seconda occhiata. Questo è l’impatto che crea anche su coloro che non sono propriamente dei fans dei prodotti della Mela.

Oggi, le insegne della Apple e il suo brand sono un simbolo d’innovazione, affidabilità e fiducia. Spero che i fatti di cui sopra abbiano arricchito la tua conoscenza della storia della Brand Identity di Apple e ti abbiano ispirato a creare qualcosa di originale e unico come il design del logo Apple. E per quanto riguarda il futuro, possiamo stare calmi e tranquilli: per un po’ di tempo il brand della Apple non muterà.

Tuttavia, bisogna ricordarsi che Apple è sinonimo d’innovazione. Questo significa che non potrà restare stagnante per troppo tempo e prima o poi sarà lecito aspettarsi l’arrivo del cambiamento che tutti aspettiamo. Come sarà quel cambiamento è difficile dirlo.

Del resto, le strade della fantasia e quelle che vedono tanti professionisti del design al lavoro per garantire degli ottimi risultati in termini di visibilità e comunicazione, sono davvero tante. Immaginarci il futuro design del logo della Mela, pertanto, per noi è davvero difficile, se non impossibile del tutto.

E allora è meglio lasciarci alle spalle ogni possibile immaginazione o riflessione su questo tema. Ci rimane solo star a guardare, osservare per capire come si potrebbero evolvere i fatti.

Scopri ora il nostro negozio online!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *