Miglior prodotto Apple del 2018

Miglior prodotto Apple 2018

Il miglior prodotto della Apple nel 2018?

Se state cercando il miglior prodotto realizzato a Cupertino nel 2018 sappiate che non è affatto facile trovarne uno. Anche perché alla fine dei conti si ricade pur sempre nel campo delle raccomandazioni e dei consigli personali.

Difatti si tratta pur sempre di gusti, motivo per cui trovarne il miglior prodotto della Apple nel 2018 non è mica una missione semplice.

Tuttavia, con un po’ di buona fortuna e un po’ di buona volontà possiamo sicuramente stilare una lista di quelli che erano i migliori prodotti della Apple nel 2018. Poi lasciamo a te il compito di scegliere qual’era per davvero il miglior prodotto tra quelli scelti.

Le app, i giochi, la musica, i film, gli spettacoli televisivi, i podcast e altro ancora hanno meravigliato tutto il mondo quest’anno. Devi sapere che la Apple ha già rivelato il meglio del 2018, stando al suo punto di vista.

Una raccolta globale di migliori grafici e selezioni dagli editori di Cupertino di tutte le categorie, che mettono in risalto tutte le cose straordinarie da guardare, leggere, ascoltare e riprodurre attraverso app, musica, podcast, libri, TV e film .

È una lista invariabile di chi è chi e che cosa è l’anno scorso che è certo di aiutare a rispondere ad almeno alcune delle domande più scottanti e di rendere divertente la conversazione intorno a qualsiasi tavolo della cena.

 

Giochi

Partiamo dai giochi, che ultimamente piacciono sempre di più a sempre più persone.

Quest’anno, i giochi in stile Battle Royale come Fortnite e PUBG Mobile hanno dominato la cultura di gioco globale con emozionanti azioni di ultima generazione, mentre app innovative come Fabulous, Shine, 10% Happier e Headspace hanno ampliato la pratica del benessere in tutto il mondo auto-cura più accessibile che mai.

Tra le migliori App dell’anno possiamo trovare alcuni classici davvero insormontabili. Il trend dell’anno è stato quello relativo alla cura personale, mentre il trend dei giochi è stato quello in stile Battle Royale.

E sapete quale è stato il gioco dell’anno per l’iPhone, stando alle valutazioni degli utenti? Donut County. Incredibile, ma vero. Forse grazie alla sua semplicità, forse per via di quella grafica che unisce l’innovazione alla tradizionalità, molti hanno preferito proprio questo gioco rispetto a molti altri a fattura simile. Per l’iPad, invece, è stato preferito Froggipedia.

E sai qual è stato il miglior gioco dell’anno per l’iPad? Si chiama Goroga. Parlano dei migliori prodotti realizzati dalla Mela nel 2018, insomma, è possibile davvero stilare delle liste abbastanza lunghe considerando tutte le particolarità del caso.

LEGGI ANCHE: iPhone rigenerato come acquistarlo

 

Musica, spettacoli e reportistica

Per chiudere un anno straordinario, gli editori di Apple Music hanno assegnato il massimo riconoscimento agli artisti che rappresentano davvero il meglio del 2018.

Drake ha conquistato il podio della categoria Artist of the Year mentre Kasey Musgraves ha ottenuto l’Album dell’Anno per la sua dinamica Golden Hour.

L’ardente collaborazione tra Cardi B, J. Balvin e Bad Bunny ha reso “I Like It” una scelta facile per Song of the Year e Breakout Artist Juice WRLD ha dato a tutti “Lucid Dreams” per tutto l’anno. Ma queste stelle non erano le uniche stelle: le classifiche di fine anno e le playlist editoriali di Apple Music sono piene dei più grandi successi dell’anno e dei favoriti da tutto il mondo.

A tutto questo si aggiunge anche tutto ciò che riguarda la reportistica investigativa.

Quest’ultima quest’anno ha sostenuto la coinvolgente storytelling di spettacoli come “Califfato del New York Times”, “In the Dark” di American Public Media insieme a tuffi storici come “Slow Burn” di Slate. News and Politics è cresciuto come generi di podcast nel 2018 con “The Daily” del New York Times e “The Wilderness” di Crooked Media, mentre celebrità e un sano mix di indipendenti hanno superato i nuovi spettacoli di quest’anno, tra cui “Armchair Expert” di Dax Shepard, “Oprah’s Master Class” e “Conspiracy Theories” di Parcast Network. e “Misteri inspiegabili”.

I film e gli spettacoli televisivi dell’anno rappresentano un ricco mix di generi e argomenti che vanno dall’indie, i documentari e l’animazione al dramma, all’horror e all’azione. “Black Panther” e “Killing Eve” sono le prime scelte dell’anno. Essi, insieme ad altri titoli degni di nota come “Will not You Be My Neighbor”, “Hereditary” e “Pose”, sono stati elogiati dalla critica e dai fan e hanno alimentato conversazioni di cultura pop e fandom in tutto il mondo.

Ora passiamo a parlare delle cose davvero importanti per tutti i fans della Apple: l’hardware e tutto ciò che lo riguarda.

 

Il miglior hardware dell’anno

È stato un anno spettacolare per la Apple. Nel 2017 la società ha rivelato che sarebbe tornato finalmente sul mercato dei desktop professionali, con iMac Pro e il prossimo Mac Pro riprogettato; ha prodotto la sua prima grande riprogettazione dell’iPhone in quattro anni.

Ha dato la connettività cellulare Apple Watch e la capacità di agire come un dispositivo veramente autonomo; ha portato 4K alla Apple TV, ha realizzato i propri programmi TV, annunciato importanti revamp di tutti i suoi sistemi operativi e persino annunciato Apple Pay Cash.

Ma non è mai stato il caso di riposare sugli allori, e stiamo guardando avanti a ciò che promette di essere un affascinante 2019. In questo articolo raccogliamo i sette prodotti Apple e i lanci di servizi che non vediamo l’ora di fare.

Per questo scegliere il miglior prodotto hardware di tutto l’anno è un’operazione davvero terribilmente difficile, ma proviamoci. Del resto non ci costa niente, no?

 

Il capitolo Mac Pro

Uno strano, questo: aspettate quattro anni per un aggiornamento della linea desktop pro-focused della Apple e poi due vengono pubblicati insieme subito.

Abbiamo ottenuto l’iMac Pro – ed è anche molto bello – il 14 dicembre 2017, – ma quello davvero serio, il Mac Pro aggiornato, è ancora da qualche parte nella pipa di Jony Ive e lo vedremo nel 2019 (forse).

Senza dimenticarci del fatto che già nel 2019 potremmo vedere un sacco di altre meraviglie da questo punto di vista.

I lanci di Mac Pro sono sempre entusiasmanti solo perché sono macchine magnifiche di fascia alta, ma questo è particolarmente vero perché a) sappiamo che ciò comporterà una riprogettazione completa del floor-up a causa di problemi termici fondamentali con l’ultimo e b) Apple in realtà ha detto scusa per aver trascurato i consumatori fedeli alla linea e ha deciso a fare meglio da loro in futuro.

Molti si attendo, però, anche un altro cambiamento che potrebbe rendere i prodotti della Apple ancora più appetibili e affidabili di prima.

Il capitolo del Mac Pro, insomma, è sicuramente uno di quelli che richiedono una gigantesca attenzione da tutti i punti di vista, anche perché secondo molti proprio l’iMac Pro targato 2018 è il prodotto migliore che la Apple ha realizzato per quest’anno.

 

E se il migliore fosse l’iPhone X?

È difficile seguire l’iPhone X, un lancio audace e rischioso che non è assolutamente perfetto, ma ha un sacco di cose giuste. Ma le prime speculazioni suggeriscono che Apple procederà dall’aspetto più sensato della X – uno schermo più grande rispetto all’8 Plus in un corpo più piccolo, grazie a un design senza cornice – e lo sovrascriverà.

Questo perché la Apple stessa non ritiene il suo prodotto come quello perfetto e ideale, il che già la dice lunga su come la pensa la Apple sul fatto che è addirittura il migliore dell’anno.

Alcuni credono che l’iPhone XI, o l’iPhone 2018 o l’iPhone X Plus, dispongano di uno stupefacente schermo da 6.5 pollici. È praticamente un tablet, davvero. Adoriamo questa nuova Apple!

Tuttavia, non basta avere semplicemente un buon display per essere a tutti gli effetti considerati come degli ottimi prodotti, forse i migliori dell’intera gamma, ma vediamo cosa ci riserverà il 2019 prima di rilasciare un qualsiasi altro giudizio in merito.

 

Apple Watch Series 4?

Giungiamo ora a quello che è sicuramente uno dei principali candidati per il titolo del miglior prodotto Apple nel 2018. Sì, come avrai capito, chi scrive queste righe è un vero e proprio apologeta degli Apple Watch e la 4° generazione di questi prodotti ci ha lasciati praticamente di stucco.

Questo dopo la totale delusione della Series 3. Dopo il trionfo dell’aggiornamento della Series 2 del 2016 – la gloriosa Serie 2, con il suo GPS e la batteria senza fine – quest’anno è stata una vera delusione.

Per coerenza dovremmo probabilmente elogiare l’assunzione di rischi da parte di Apple con la Series 3, ma l’inclusione della macellazione cellulare e conseguente della durata della batteria era abbastanza prevedibile. E la restrizione dei contratti di dati a EE (nel Regno Unito) ha reso la situazione un problema per la maggior parte degli utenti, anche se capiamo che questa era una limitazione tecnologica alla fine della rete, e la colpa non è (solo) della Apple.

Come l’industria musicale, la tecnologia tende a fluttuare tra gli innovatori, che spostano le cose avanti, ma commettono errori lungo la strada, e lucidatori, che risolvono ciò che è già lì. Poi ci sono quelli che si ritrovano dinnanzi a dei prodotti con degli errori e noi venditori, che cerchiamo di aiutare gli utenti a capire come usare dei prodotti che non sono ancora stati terminati in tutto e per tutto.

Apple è la migliore in quest’ultimo ruolo e possiamo vedere che Apple Watch si sistema in un ciclo di tick-tock in cui i modelli pari sono quelli da ottenere. Difatti, qui gli errori sono praticamente assenti e comprando l’Apple Watch Series Four ci ritroviamo dinnanzi a un prodotto ben completo a 360° che è anche pronto per essere utilizzato.

 

AirPower

Dobbiamo, in realtà, parlare anche di quello che è un altro prodotto che pretende al titolo del migliore nel 2018. Abbiamo chiesto la ricarica wireless e la Apple ci stava ascoltando (a quanto sembra).

Gli iPhone 8, 8 Plus e X hanno tutti retro in vetro e supporto per gli accessori di ricarica Xi. Apple ha detto, tuttavia, che rilascerà il suo AirPower completo di tutti gli accessori ed elementi unicamente quando sarà pronto, motivo per cui dobbiamo supporre che quello che è stato annunciato solo quest’anno potrebbe pretendere al titolo del migliore. E come è generalmente il caso, questo sarà più costoso rispetto alle alternative, ma molto meglio nel vero affare.

AirPower è un tappetino bianco abbastanza grande da poter essere accompagnato contemporaneamente da tre dispositivi (iPhone, Apple Watch e AirPods): il primo caricatore wireless in grado di farlo, afferma la Apple. E non dovrebbe importare dove sulla superficie sia posto ogni dispositivo – dovrebbe comunque ricevere la carica.

Più intrigante, AirPower ha la capacità di gestire in modo intelligente il sistema di ricarica consentendo a tutti i dispositivi compatibili di “comunicare” tra loro. Insomma, le innovazioni apportate da questo punto di vista sono così tante da lasciarci di stucco, letteralmente.

Per questo non ce la sentiamo di escludere il tappetino di cui abbiamo parlato poco sopra dalla nostra classifica dei migliori prodotti della Apple nel 2018.

Tuttavia, a questo punto dovremmo citare anche un altro pretendente che potrebbe stupire tutti e conquistarsi il primo gradino del podio.

LEGGI ANCHE: Centro assistenza Apple a Vicenza

 

HomePod 2018

Doveva uscire a dicembre 2017, ma è stato ritardato. È meglio ritardare che precipitarsi a fare un prodotto senza né capo né coda. Diciamo generalmente, a denti stretti, quando si tratta di un prodotto, non vediamo l’ora che arrivi questo.

Tuttavia, sappiamo anche che ci vuole una certa calma affinché vengano realizzati non dei semplici prodotti, ma dei veri e propri capolavori.

L’HomePod rappresenta il punto di vista di Apple sull’intelligente speaker a comando vocale che prima Amazon e ultimamente Google stanno godendo così tanto.

Ma l’attenzione qui è leggermente diversa, in quanto meno incentrata sull’intelligenza artificiale (per necessità, cinici come siamo, potremmo dire, perché Apple e Siri sono dietro Alexa e Google Assistant su questo fronte) e altro sulla qualità dell’audio.

Per questo ci ritroviamo un HomePod 2018 che, nonostante possa essere a tutti gli effetti essere considerato come un capolavoro degno di quel nome, ha comunque dei difetti.

Questo è anche il motivo principale per cui, pur essendo ampiamente entusiasti del prodotto finale che la Apple ci ha dato, non possiamo affidargli il primo gradino del podio considerando tutti gli altri prodotti in questi lista. E la scelta è quantomai difficile.

 

Il vincitore?

Come abbiamo detto prima, il nostro è un solo punto di vista sui tanti prodotti che la Mela ha realizzato in un 2018 quantomai prolifico.

Tra i vari prodotti che abbiamo citato, l’Oscar della Apple al miglior prodotto ci sentiamo di darlo all’Apple Watch Series Four e chiunque possieda questo dispositivo ci capirà, senz’ombra di dubbio, perché è uno di quegli oggetti destinati alla storia.

Scopri ora il nostro negozio online!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *