Smart Working & Didattica Online: Consigli per un WiFi stabile

Smart Working & Didattica Online: Consigli per un WiFi stabile

In tempi di pandemia, è fondamentale avere anche a casa una connessione WiFi stabile e sicura che permetta di lavorare e studiare con agio. Ecco qualche consiglio per una rete di qualità professionale tra le mura domestiche.

Già a marzo di quest’anno, il 70% delle scuole aveva avviato servizi di didattica e valutazione a distanza, e molte altre si sono aggiunte in seguito; ciò significa che più di 6,7 milioni di alunni è già raggiunto, attraverso mezzi diversi, da attività didattiche da remoto. Dunque, l’80% circa sul totale di 8,3 milioni di studenti nel nostro paese, e presto arriveremo inevitabilmente al 100%.

In questi tempi incerti, tuttavia, molti genitori si sono trovati all’improvviso costretti ad attrezzarsi per consentire ai figli di seguire in modo adeguato le lezioni online; ciò implica la necessità di inviare e scaricare tonnellate di compiti, slide, documenti PDF, testi. Il tutto in modo rapido, con un occhio alla sicurezza e soprattutto senza interrompere le video-lezioni quotidiane coi docenti.

In una situazione tanto complicata, è evidente che una connessione scadente, caratterizzata da una copertura WiFi a macchia di leopardo e da basse velocità, possa avere un impatto negativo sulla produttività degli studenti, e sul loro rendimento complessivo.

L’Addio ai Router di Apple

Smart Working & Didattica Online: Consigli per un WiFi stabile

A questo si aggiunge un altro problema che complica ulteriormente le cose. Da qualche anno a questa parte, Apple ha dismesso la sua linea di router, mandando in pensione la divisione Airport; ciò significa che non è più possibile acquistare router WiFi con la mela che permettano di coniugare facilità d’uso e potenza come ai vecchi tempi.

E infatti, non lo nascondiamo, le cose si sono complicate parecchio, soprattutto per gli utenti alle prime armi e per chi non mastica di tecnologia. Col risultato che la maggior parte dell’utenza tende a rassegnarsi al router che gli passa il gestore telefonico, il che a sua volta si traduce in buchi nella copertura WiFi, velocità di navigazione non ottimali e blocchi improvvisi di Internet.

Una situazione talmente diffusa che molti danno per scontato sia normale; e invece non è così. Immaginate che caos sarebbe se, in aeroporto o negli hotel, ci si affidasse alle medesime tecnologie consumer: praticamente un incubo per clienti e reparto IT. La verità è che, quando si ha necessità di prestazioni al top, copertura e continuità occorre affidarsi a dispositivi di classe Enterprise e professionale; tanto più che, alla fin fine, non costano neppure molto più del router-cassone che trovate al centro commerciale.

Un WiFi di Qualità

 

Set di router professionali per casa e l'ufficio
Il consiglio, quando si cerca un router WiFi, è di scegliere sempre marchi di alto profilo, e dunque di preferire brand professionali anche per gli utenti domestici, i negozi e i piccoli uffici. Un WiFi di buona qualità, infatti, garantisce quattro importanti caratteristiche:
  • Affidabilità: Una volta configurata la rete secondo le proprie esigenze, non ci sarà più motivo di dover rimettere mano alla configurazione. I download -P2P incluso- funzioneranno sempre al massimo della velocità, le videoconferenze non daranno problemi, e la copertura sarà sempre ottimale, in salotto come in giardino. Prestazioni solide, in altre parole, anche con più access point contemporanei.
  • Monitoraggio: Un dispositivo di alta qualità tiene costantemente sotto controllo tutti i parametri fondamentali, e segnala eventuali anomali in modo molto preciso. Questo significa che, nell’improbabile caso di un malfunzionamento, non sarà necessario muoversi alla cieca: saprete esattamente cosa non va e come risolvere.
  • Aderenza agli Standard: Quando un dispositivo di rete è certificato, significa che non avrete problemi di sorta con qualunque dispositivo, sia esso l’ultimo modello di tv o un vetusto telefono VoIP. In altre parole, anche le configurazioni più esotiche funzionano a dovere (un esempio? Il PoE, che permette di erogare energia attraverso la connessione Ethernet, croce e delizia degli amministratori IT).
  • Configurabilità: I router economici mettono a disposizione pochissime opzioni. Meno ce ne sono, infatti, e meno danni può fare l’utente; inoltre, una ridotta configurabilità richiede pure hardware poco potente. I router professionali, invece, sono estremamente versatili, e possono coprire qualunque capriccio o esigenza (un esempio? Password a scadenza per permettere agli amici di connettersi per un lasso di tempo che decidete voi; se gestite un AirBNB, per esempio, potete perfino riscuotere un pagamento per l’accesso al Web).
  • Prestazioni Estreme: I router dei gestori telefonici sono lenti e poco personalizzabili. Ma se non si può aprire determinate porte o configurare determinati servizi, ci si ritrova con problemi di download, lentezza, impossibilità di fare certe operazioni online e così via. In pratica, si paga la bolletta per intero, ricevendo in cambio un Internet azzoppato.

Alcuni Chiarimenti

Configurare un router non è semplice

I router enterprise esistono in diversi modelli e per qualunque tipo di budget; e in effetti, gli entry level hanno costi paragonabili al router basico che vi rifila il gestore telefonico; ma in compenso garantiscono una configurabilità eccellente. A questo punto però è doveroso un chiarimento.

Fino ad ora, per ragioni di semplificazione e immediatezza, abbiamo sempre parlato di router, ma si tratta di un termine improprio; il router è un dispositivo che si occupa di connettersi ad Internet e smistare poi il traffico al Mac, all’iPhone, alla PlayStation e alla TV; la trasmissione WiFi vera e propria avviene attraverso un secondo dispositivo chiamato Access Point e che oggigiorno è integrato nella maggior parte dei router consumer. Ecco perché, per estensione, la maggior parte degli utenti non li distingue. Ma in linea teorica sono due componenti diverse che lavorano in tandem.

In Ipermela, ad esempio, scegliamo solo dispositivi Ubiquiti perché costituiscono alcuni tra i migliori Access Point del mercato; possono essere collegati al router esistente, senza alcun problema, e sostituirsi alle funzioni di creazione della rete wireless. E non è un male, anzi, è pure meglio: ciò significa che potete rendere performante e affidabile la vostra rete WiFi senza intaccare la parte della connessione in fibra/DSL (che spesso è necessario mantenere per le telefonate VoIP). In altre parole: zero problemi e WiFi come non l’avete visto mai.

Se sei stanco della connessione a singhiozzo e della lentezza del WiFi, passa a una soluzione WiFi Pro Ipermela: prestazioni e copertura garantite, rapido supporto in caso di problemi, e tutta la stabilità che hai sempre sognato.

Scrivi ad assistenza[@]ipermela.com oppure chiama il numero 0445.382025 per trovare subito la soluzione migliore per te.

Anche tu ami Telegram? Allora iscriviti al canale Telegram di Ipermela per restare sempre aggiornato su tutte le ultime novità Apple. Ogni giorno trucchi e segreti su Mac e iPhone, anticipazioni e prove. La community degli ipernauti ti aspetta.