SSD: cos’è, e perché conviene installarlo su Mac

SSD: cos'è, e perché conviene installarlo su Mac

Rispetto ad un comune Hard Disk, un SSD garantisce fino a oltre il 300% di prestazioni in più. A prezzi, oramai, davvero molto concorrenziali. E il bello è che non serve un Mac di ultima generazione per godere di tutta questa potenza.

Fino a qualche anno fa, tutti i Mac includevano un’unità a disco rigido, detta anche hard disk o HDD, per archiviare in maniera permanente i dati (con ciò si intende che i dati restano lì anche dopo che si è spento il computer). Da diversi anni a questa parte, tuttavia, Apple ha completamente abbandonato questa tecnologia per rimpiazzarla con il più efficiente SSD.

Leggi anche: Potenziamento Mac, aumentare le prestazioni aggiungendo SSD e RAM

Per capire le ragioni di questa scelta, bisogna comprendere le differenze tra HD e SSD:

  • Hard Disk: È un dispositivo di archiviazione digitale che funziona attraverso dischi magnetici che girano fisicamente all’interno dell’unità; tra i vari dischi, si muove una testina di lettura/scrittura che crea quel caratteristico rumore che tutti conosciamo.
  • SSD: È un dispositivo di archiviazione digitale composto da schede di memoria molto veloci collegate tra loro. Funziona in modo molto simile alle chiavette USB, ma con prestazioni e un’affidabilità nettamente superiori. Costa un po’ di più degli hard disk tradizionali.

HD & SSD: Vantaggi e Svantaggi

Un Hard Disk oramai ha un unico vantaggio: costa circa la metà rispetto alle soluzioni omologhe su SSD, ma per il resto è lento, inefficiente e soggetto a maggiore usura (perché ci sono parti mobili). Dunque, se usi il portatile in treno, in aereo, e in generale in contesti diversi da una postazione fissa, l’SSD ti darà maggiori garanzie di longevità e salvaguardia dei dati.

Inoltre, gli SSD garantiscono velocità dalle 10 alle 300 volte superiori, tant’è che già da qualche anno, Apple la adotta su tutti i suoi computer fissi e portatili. E mentre con HD il sistema operativo impiega anche due o tre minuti per avviarsi, grazie a SSD macOS viene caricato in una manciata di secondi, le app si aprono all’istante, i file si spostano in un lampo e la libreria di Foto è fluida come l’acqua.

Tra l’altro, gestendo i dati in modo completamente diverso, gli SSD non soffrono del problema della frammentazione che invece è tipico degli Hard Disk. Con SSD, in altre parole, non si rende necessario il vecchio Defrag.

E questo è niente. Rispetto agli Hard Disk, gli SSD si guastano con minore frequenza, non fanno rumore e hanno un impatto inferiore sulla batteria. Ciò significa che il semplice atto di sostituire un hard disk con un SSD su un Mac può aumentare all’istante l’autonomia anche di oltre 1 ora.

Dai un’occhiata alla nostra tabella sintetica su HD VS SSD:

SSD

0.1 millisecondi

6.000 io/s

Probabilità di Malfunzionamenti 0.5%

dai 2 ai 5 Watt

Appena 1%

3 ore

VS.

Tempi di Accesso

Prestazioni in Accesso Casuale ai Dati

Affidabilità

Consumi

Risorse CPU

Tempi di Backup (a parità di dati)

HD

5.5-8 millisecondi

400 io/s

Probabilità di Malfunzionamenti 2-5%

dai 6 ai 15 Watt

Fino al 7%

10-12 ore

SSD: Dimensioni Ideali

Il continuo abbassamento dei prezzi rende gli SSD davvero alla portata di tutti. E sebbene in circolazione si trovino anche tagli da 128GB, il nostro consiglio è di propendere almeno per 256GB; se il Mac viene utilizzato da più utenti, o nel caso di esigenze specifiche e professionali, meglio allora 512GB. Tanto più che i costi fino a 1-2TB oramai sono molto ragionevoli.

Gli utenti con grosse collezioni multimediali, i grafici, i musicisti, gli ingegneri o gli appassionati del video faranno meglio invece a optare per tagli più generosi, possibilmente oltre i 2TB. Al crescere della capacità, aumenta infatti la quantità di dati che potete stipare, il tutto senza interferire con le prestazioni che restano sempre al massimo.

Fusion Drive

Fusion Drive AppleMolti Mac fissi godono di una soluzione di archiviazione che Apple ha ribattezzato Fusion Drive. Consiste in una unità ibrida che “unisce l’elevata capacità di archiviazione dei dischi rigidi tradizionali alle incredibili prestazioni della memoria flash. Con Fusion Drive le attività che impegnano di più l’iMac, come avviare il sistema, lanciare le applicazioni o importare foto, sono molto più veloci.

Questo perché i file che usi più spesso sono memorizzati nella memoria flash, e tutto il resto sul disco rigido. Il trasferimento dei file avviene in background: tu nemmeno te ne accorgi. Via via che il sistema impara come lavori, Fusion Drive rende l’utilizzo del tuo iMac ancora più straordinario. E senza che tu faccia niente.”

Come Ottenere un SSD?

Installare SSD su Mac

Tutti i computer Apple più recenti ne hanno uno; se il tuo non ce l’ha, puoi potenziare il Mac con il taglio di SSD che preferisci. È possibile sostituire il vecchio hard disk con una SSD su quasi tutti i Mac:

  • iMac
  • MacBook
  • MacBook Pro
  • Mac mini

Scegli subito il Potenziamento Mac Ipermela. L’operazione è assolutamente sicura e include anche il trasferimento dati dal vecchio hard disk al nuovo SSD. Ti garantiamo il 300% minimo di prestazioni in più.

Potenzia subito il tuo Mac portandolo in uno dei negozi Ipermela di Thiene, Bassano o Padova Altinate. Su questa pagina trovi i riferimenti per contattarci e chiedere un preventivo.

Anche tu ami Telegram? Allora iscriviti al canale Telegram di Ipermela per restare sempre aggiornato su tutte le ultime novità Apple. Ogni giorno trucchi e segreti su Mac e iPhone, anticipazioni e prove. La community degli ipernauti ti aspetta.

Questo elemento è stato inserito in Mac. Aggiungilo ai segnalibri.