Addio Adobe Flash, Safari non lo supporterà più

Era nell’aria già da parecchio tempo, ma ora il momento è giunto. Apple dirà addio a Adobe Flash anche su Safari per Mac. Ecco cosa significa per gli utenti, e come continuare a utilizzarlo, se proprio vi serve.

Apple non ha mai amato Adobe Flash. Ricordiamo ancora il disdegno -per non dire il disgusto- con Steve Jobs annunciava che questa tecnologia non sarebbe mai sbarcata su iPhone (consuma troppe risorse e non è sicura), e per le stesse ragioni qualche anno dopo è stata epurata pure dai MacBook Air. Al tempo, lo storico iCEO scrisse perfino una lettera intitolata “Pensieri su Flash” in cui sostanzialmente accusava Adobe di aver creato uno “strato software tra piattaforma e sviluppatori” “penosamente lento” che succhia energia, causa crash sui computer, e crea un’infinità di problemi di sicurezza.

Il che è probabilmente vero, come è vero che oramai esiste una gran quantità di tecnologie alternative -tipo HTML5, WebGL, WebAssembly- che è possibile utilizzare per sostituirlo senza rimetterci troppo in qualità e facilità d’uso.

Non molto tempo dopo la boutade, infatti, su Mac arrivarono i primi avvisi: il plugin Flash viene disabilitato d’ufficio se non è aggiornato. E ora, siamo al capitolo finale d’una storia che forse è andata avanti pure troppo.

La Technology Preview 99 di Safari, la versione preliminare distribuita agli sviluppatori per il beta testing, non offre più alcun supporto a Flash. Se nn fosse chiaro, è l’epitaffio di Adobe: sulla prossima versione di Safari che utilizzerete, non potrete installare Flash neppure volendo.

Addio Flash su Mac?

La buona notizia è che, se Safari non supporterà più Flash, ciò non significa che dovrete dirgli davvero addio; checché ne dicano gli ingegneri di Cupertino, molti servizi online e chat continuano ad utilizzare questa piattaforma, e dunque è legittimo averne ancora bisogno.

Il trucco è semplice: basta usare un altro browser come ad esempio Google Chrome (che ha un Web Store pieno di estensioni ma è avido di risorse e batteria) oppure, meglio ancora, suo cugino Microsoft Edge (basato sullo stesso motore ma molto più leggero e snello). E il bello è che entrambi includono sempre l’ultima versione del plugin Flash, così non dovete preoccuparvi più di aggiornarlo a mano. Potete scaricare i due browser dai rispettivi siti Web:

Al momento non sappiamo con certezza quand’è che la prossima versione di Safari verrà distribuita anche tra gli utenti; ma una cosa è certa: iniziate pure a prepararvi a quest’altro cambiamento epocale. Oramai è ineluttabile.

Scopri tutto quel che Mac, iPhone e iPad possono fare per te. E coi Ricondizionati e KM Zero Ipermela risparmi fino a oltre il 30% sul prezzo di listino ufficiale. Passa in negozio a Thiene, Bassano o a Padova Altinate, oppure chiama per conoscere i nuovi arrivi. Qui trovi i nostri contatti.

Anche tu ami Telegram? Allora iscriviti al canale Telegram di Ipermela per restare sempre aggiornato su tutte le ultime novità Apple. Ogni giorno trucchi e segreti su Mac e iPhone, anticipazioni e prove. La community degli ipernauti ti aspetta.