Frodi informatiche: eccome come riconoscere le truffe nel 2022

La tua sicurezza è la nostra priorità: per questo vogliamo darti alcuni suggerimenti utili per aiutarti a evitare ogni tipo di frode. Ecco come riconoscere e evitare le principali truffe online.

Presta sempre massima attenzione alle email, agli SMS e alle telefonate che ricevi da parte di chi si spaccia per un impiegato della banca, delle Poste, del gestore elettrico o telefonico. Di solito, le banche non inviano mai link via SMS né un addetto ti chiederà mai di condividere le tue credenziali di accesso, il numero della tua carta o il PIN di conferma, che si tratti di una mail, un SMS o una chiamata.

I nuovi tipi di truffa che colpiscono soprattutto gli utenti su smartphone nel 2022 sono Smishing e Vishing. Ecco di cosa si tratta, come smascherarle e soprattutto cosa fare se ne sei vittima.

La password più usata? Ancora “123456” ma anche “Juventus” e “Napoli”

Smishing: phishing via SMS

Il Phishing è un tipo di truffa tramite il quale qualcuno cerca di ottenere la tua password o le tue credenziali di accesso via email, messaggi o siti web falsi, fingendo di essere la tua banca, il tuo gestore mobile, le Poste e così via. Il Phishing può essere perpetrato via SMS (in questo caso si parla di Smishing) o al telefono (in questo caso, parliamo di Vishing).

Se ricevi un messaggio da un numero sconosciuto che afferma di essere un operatore della banca, delle Poste, della carta di credito o del gestore mobile, non rispondere assolutamente. Ma soprattutto, non cliccare sui link per confermare la tua identità a causa di alcune transazioni sospette. Il link ti reindirizzerà su una pagina molto simile al sito della banca/operatore e ti chiederà di inserire o di aggiornare i tuoi dati personali. Al 99,9% è un tentativo di frode!

Vishing: phishing al telefono

Se ricevi una chiamata da qualcuno che si identifica come un operatore della banca, del corriere, del gestore mobile o elettrico e così via, fa’ attenzione. Questa persona cercherà di metterti in guardia su alcune operazioni sospette o su un problema relativo ai tuoi dati di accesso, e ti chiederà le credenziali del conto per risolvere il problema.

Fai attenzione anche in questo caso, perché è di sicuro un altro tentativo di frode!

Cosa Fare in Caso di Phishing?

Qui di seguito, un piccolo prontuario con le 4 regole da seguire per evitare truffe e raggiri online:

  1. Hai ricevuto un’email o un SMS che sembra arrivare dalla banca, dal gestore mobile, dal corriere e così via? Se contiene un link sospetto, non aprirlo.
  2. Hai già cliccato sul link e si è aperta una pagina che somiglia molto al sito ufficiale della banca, dal gestore mobile, dal corriere? Ti chiede di inserire i tuoi dati personali? Non inserirli.
  3. Qualcuno ti ha contattato riguardo a delle operazioni sospette sul tuo conto, sulla consegna di un pacco, su una possibile frode con la carta di credito e così via? Se ti chiede di condividere i tuoi dati di accesso o di confermare alcune operazioni sull’app della banca/SPID, chiudi subito la telefonata.
  4. Hai ricevuto un link a una pagina in cui ti viene richiesto di confermare i tuoi dati, il PIN di conferma e il codice OTP della banca? Oppure di inserire i dati della carta di credito? O di immettere altri dati sospetti? Fermati e contatta immediatamente il gestore del servizio.

Non cadere nella trappola dei truffatori e non farti prendere dall’ansia. Non avere fretta nel cliccare su un link, o nell’aprire una determinata pagina Web. Guarda ai particolari, come ad esempio richieste sospette o errori grammaticali nel testo. E nel caso avessi dubbi, contatta sempre direttamente i canali ufficiali della banca.

Come riconoscere un sito di Phishing?
Controlla sempre che l’indirizzo sulla barra della URL coincida con quello del sito del fornitore di servizi. Per esempio, per le poste deve essere wwww.poste.it e per la banca N26 deve essere www.n26.com. Talvolta, la differenza con l’URL del sito web contraffatto è minima, e varia solo per una lettera o un segno di punteggiatura. Un sito chiamate post-e.it per esempio potrebbe essere farlocco, così come n-26.com. Controlla più volte se il link che hai ricevuto è diverso da quello originale.

In generale, nessuna banca ti reindirizzerà mai verso una pagina del proprio sito dove ti verrà richiesto di condividere le tue credenziali, il numero della tua carta o il PIN di conferma.

Conto Corrente Online: Ecco come evita le truffe via internet

Pensi di aver subìto un attacco di phishing?

Se hai l’impressione di aver fatto errori, e che qualcuno ti abbia rubato le credenziali di accesso alla banca o altri dati importanti, non trascurare la cosa. Rischi di ritrovarti con un buco sul conto banca, o anche peggio.

Ecco perché è importante scegliere una piattaforma sicura e affidabile, ed ecco perché noi di Ipermela puntiamo tutto sulle piattaforme più sicure del mercato: l’ecosistema iOS e macOS. Usare Mac e iPhone al posto di Windows e Android offre più garanzie e ti fa risparmiare tempo, soldi e fatica. Ecco alcuni dei vantaggi del Mac rispetto a Windows:

  • Costi ridotti o annullati per gli interventi tecnici
  • Maggiore sicurezza e incidenza dimezzata di violazione dei sistemi informatici
  • Costi Ridotti Hardware & Software
  • Minore Rischio Violazioni Informatiche
  • Maggiore Produttività

Il 97% di tutti i malware attaccano Android (dati Forbes) che ha 467 volte i malware di iPhone. Inoltre, Apple fa pesante uso di alcune tecnologie come il sandboxing, una tecnica che limita lo spazio di manovra delle applicazioni. E tutti i moderni iPhone includono Touch ID o Face ID, due tra i sistemi biometrici consumer più affidabili e sicuri del mercato. Si stima che l’impronta digitale sia 100 volte più sicura di un PIN da 4 cifre, e che il Face ID sia due volte più veloce e 20 volte più sicuro del Touch ID. E questa è una delle tante ragioni per cui un iPhone usato costa molto meno di un Android.

I Mac sono dotati di strumenti di sicurezza integrati che li rendono molto meno suscettibili alle minacce informatiche rispetto a Windows, perché le fondamenta Unix dei sistemi operativi di Apple blindano i tuoi dati, e aumentano la stabilità e l’affidabilità del sistema. Si tratta di prodotti progettati per tutelare i dati personali e aziendali, ed ecco perché le funzioni di sicurezza fondamentali, come la codifica basata su hardware, non possono essere disabilitate neppure per sbaglio. E con Touch ID e Face ID, i tuoi dati sono finalmente al sicuro.

Se il Mac o l’iPhone si comportano in modo anomalo e sospetti di aver preso un virus, o se hai bisogno di configurare iPhone e iPad per la banca, portali in uno dei negozi Ipermela di Thiene, Bassano e Padova. Eseguiremo un check-up completo, e ti restituiremo il tuo dispositivo perfettamente ripulito e al massimo delle prestazioni. Qui trovi i nostri indirizzi e numero di telefono.

Anche tu ami Telegram? Allora iscriviti al canale Telegram di Ipermela per restare sempre aggiornato su tutte le ultime novità Apple. Ogni giorno trucchi e segreti su Mac e iPhone, anticipazioni e prove. La community degli ipernauti ti aspetta.