macOS, gli ultimi update creano problemi

Apple ha rilasciato due aggiornamenti per macOS Mojave e Catalina, ma creano diversi problemi anche gravi che potrebbero costringere a ripristinare il computer. Attendete ancora qualche giorno prima di procedere.

macOS 10.15.7

In queste ore, gli utenti su Catalina troveranno un aggiornamento software ad attenderli. Si tratta di macOS Catalina 10.15.17, un update che in linea teorica doveva risolvere un bug grafico che si verifica sull’ultima generazione di iMac, più altra robetta, tipo noie col WiFi e iCloud Drive.

Senonché, dopo l’installazione, molti hanno iniziato a sperimentare un fastidioso malfunzionamento: ventole a tutta velocità, computer lentissimo e cursore a rotella. L’app Monitoraggio Attività che trovate in Applicazioni → Utility rivela qual è il processo che sta usurpando tante risorse. Si chiama accountsd e consiste in una funzionalità che permette -per esempio- di loggarsi su Facebook o Twitter da giochi e applicazioni di terze parti.

Senza entrare nel tecnico, diremo che è una componente fondamentale di macOS. Dunque, niente virus né software malevoli. Il fatto è che un qualche bug introdotto con l’aggiornamento 10.15.17 lo ha reso instabile, col risultato di rendere inutilizzabile il Mac.

Alcuni utenti hanno risolto con il ripristino della versione precedente di macOS, altri mettendo mano alla configurazione di iCloud col Terminale; ma si tratta di procedure molto complesse che possono mettere a repentaglio i dati del computer. E tra l’altro, non c’è neppure la certezza di venirne a capo.

Per il momento l’unico modo davvero user friendly di risolvere è evitando di installare l’aggiornamento fintanto che non saremo sicuri della sua bontà. Apple potrebbe ritirarlo, oppure renderne disponibile un variante rivista e corretta, come ha fatto ad esempio per gli utenti Mojave (leggete sotto).

Mac lento con macOS Catalina: la soluzione definitiva

macOS Mojave Security Update (2020-005)

Assieme a macOS 10.15.17 per Catalina, Apple ha rilasciato anche un altro update funesto. Parliamo del macOS Mojave Security Update (2020-005) che ha creato problemi talmente grossi, da costringere molti a ripristinare addirittura il computer.

Dopo tanto scompiglio, Apple non ha ha potuto far altro che ritirare l’aggiornamento e pubblicarne uno nuovo e senza bug. Intanto, però, il danno è fatto.

Alcuni erano fermi a Mojave perché il Mac non supporta versioni più recenti, e nel loro caso l’unica soluzione è stata ripristinare la macchina recuperando i dati da Time Machine (a proposito, voi fate sempre i backup del Mac, vero?). Altri invece erano rimasti a Mojave perché Adobe CS6 -l’ultima versione della suite a non richiedere un costoso abbonamento annuale- non funziona su Catalina, e ora invece sono stati costretti ad aggiornare loro malgrado.

Insomma, un bel pastrocchio. La versione che trovate adesso online dovrebbe correggere tutti i bug, ma a questo punto chi si fida. Il nostro consiglio è di aspettare qualche giorno prima di aggiornare. E se oramai avete già scaricato e installato gli update, e vi ritrovate nei guai, nessun problema. Ipermela può rimettere in sesto i vostri Mac in poche ore.

Potete verificare gli update in attesa di essere installati in Preferenze di Sistema → Aggiornamento Software.

Hai installato gli ultimi aggiornamenti e ora il Mac è lento o va in crash? Portalo subito in uno dei centri Ipermela di Thiene, Bassano e Padova assieme al disco di Time Machine, se disponibile. Provvederemo a un ripristino della macchina e dei dati in tempi record!

Ipermela è sempre con te.

Anche tu ami Telegram? Allora iscriviti al canale Telegram di Ipermela per restare sempre aggiornato su tutte le ultime novità Apple. Ogni giorno trucchi e segreti su Mac e iPhone, anticipazioni e prove. La community degli ipernauti ti aspetta.