iPhone: un audace concept con display staccabile

Con l’avanzare delle nanotecnologie, gli iPhone del futuro diventeranno sempre più fantascientifici. E qualcuno immagina già display display staccabili e gommosi.

Altro che display curvo. Un designer industriale, Caviar, ha immaginato le rivoluzioni che saranno rese possibili un giorno grazie ai nuovi materiali e alle nuove tecniche di costruzioni del futuro. E il risultato è una serie di audaci concept che vi lasceranno di stucco: dall’iPhone con display staccabile a quello con scocca “gommosa” e plasmabile. Signore e signori, oggi si sogna in grande.

iPhone Satellitare: pronto “entro 5 anni”

Doppio Display Satellite

Lo hanno ribattezzato OverPhone, come dire: è molto più di un semplice iPhone, e come dargli torto. Nel video concept che vedete qui in alto vengono mostrate alcune delle feature che potrebbero cambiare per sempre il mondo della telefonia mobile da qui fino al 2029; e intendiamoci: si tratta di proiezioni molto ardite e poco praticabili, ma chissà che qualcuna di queste intuizioni non si concretizzi in un prodotto finito.

Il primo dell carrellata è un iPhone con un display secondario magnetico attaccato al principale, così da fornire un fronte e un retro. Questo display può essere a sua volta staccato e collegato davanti, per raddoppiare l’area visibile. In pratica, rincorre l’idea alla base dell’iPhone pieghevole ma senza display pieghevole con in più la possibilità di rendere gli iPhone modulari e agganciabili tra loro.

Ma la vera chicca è che questo concept si basa su tecnologie esistenti, dunque è tutt’altro che fantascientifico. Discorso diverso invece per gli altri.

Fino al 2029

Caviar ha immaginato infatti un iPhone la cui scocca è malleabile, e plasmabile in base alle esigenze degli utenti. In un caso, si può piegarlo e arrotolarlo attorno al polso; in un altro, si può allungarlo e fletterlo come pongo.

Infine, un rivestimento nanoLED sul case potrebbe permettere di modificare il colore della scocca in tempo reale, in base ai gusti o al momento della giornata. E una serie di sensori posti su speciali materiali potrebbe restituire un feedback tattile che somiglia molto ad alcuni dei brevetti di Apple. Secondo Caviar, cose simili non si vedranno prima del 2029, ma se chiedete a noi, faremmo pure 2039. E voi, che funzionalità chiedereste ad un iPhone tra 20 o 30 anni? Ditecelo su Twitter, sulla nostra pagina Facebook oppure parliamone con gli altri Ipernauti sul canale Telegram di Ipermela.

Non aspettare il futuro, perché il futuro è già qui. Passa in uno dei negozi Ipermela di Thiene, Bassano o Padova centro, e scopri i ricondizionati e gli imperdibili iPhone a KM Zero. Le promozioni continuano anche dopo Natale!

Anche tu ami Telegram? Allora iscriviti al canale Telegram di Ipermela per restare sempre aggiornato su tutte le ultime novità Apple. Ogni giorno trucchi e segreti su Mac e iPhone, anticipazioni e prove. La community degli ipernauti ti aspetta.