Evento Apple 10 settembre: tutti i prodotti attesi

Martedì 10 settembre, alle 19 ora italiana, Tim Cook salirà sul palco dello Steve Jobs Theater per presentare al mondo i nuovi dispositivi e servizi di Cupertino. Alcuni di essi sono già noti, mentre per altri invece abbiamo delle ragionevoli anticipazioni. Ecco la scaletta completa delle novità attese per l’Evento Apple di settembre 2019.

Per ovvi motivi, la lista dei prodotti non è ancora nota, e costituisce una delle sorprese di martedì; già, perché a quanto pare Apple ne avrebbe in serbo più d’una, oltre a iPhone 11, Apple Watch Series 5, probabilmente la nuova Apple TV con chip A12 e l’immancabile One more thing.

iPhone 11


Anche quest’anno, Apple lancerà un trittico di nuovi iPhone, mantenendo la divisione che ricalca quella degli ultimi anni. I modelli attesi sono i seguenti:

  • iPhone 11 (derivato da iPhone XS), con display OLED 5.8 pollici, fotocamera a 3 lenti
  • iPhone 11 Pro (derivato da iPhone XS Max), con display OLED 6.5 pollici, fotocamera a 3 lenti
  • iPhone XR2 (derivato da iPhone XR), con display LCD da 6.1 pollici, fotocamera a 2 lenti

Ovviamente i nomi prescelti sono solo una nostra ipotesi, e potrebbero differire da quelli ufficiali. Alcuni rumors raccontano che il trittico sarà invece iPhone 11 (derivato da XR), iPhone 11 Pro (derivato da XS) e infine iPhone 11 Max per il phablet. Ma per saperlo dovremo attendere ancora qualche giorno. Qui di seguito, invece, trovate le caratteristiche tecniche:

  • Processore: Processore A13, sicuramente affiancato dal nuovo co-processore matematico AMX. In teoria dovrebbe stracciare a livello prestazionale i predecessori, ma un benchmark preliminare comparso su Internet e relativo al presunto XR2 non mostrava grossi avanzamenti da questo punto di vista.
  • Fotocamera: La mitologica e bruttina fotocamera a 3 lenti troverà spazio solo nei modelli di punta più costosi; sull’entry level con display LCD sarà presente un modulo a doppia fotocamera che rappresenta comunque un bel passo avanti rispetto alla mono-lente di iPhone XR. Le tre fotocamere consentiranno di attivare funzionalità 3D mai viste su questa classe di dispositivi, zoom ottico 3x e migliori prestazioni in caso di scarsa luminosità. Pare anche che potremo ritoccare un video in tempo reale, nell’esatto istante in cui viene girato.
  • Scocca: Il retro di iPhone 11 e 11 Pro sarà sempre di vetro, ma molto meno lucido; il taglio da 6.1 pollici invece sfoggerà i nuovi colori Lavanda e Verde Scuro. Aumenterà la resistenza agli urti e al contatto coi liquidi.
  • Face ID: Disponibile su tutti e tre i dispositivi, il riconoscimento biometrico del volto sarà ancora più veloce ed efficiente, avrà una maggiore gittata e in più funzionerà anche se iPhone giace a pancia in su sul tavolo.
  • 3D Touch: La funzione di “pressione profonda” con cui il marketing Apple ci ha bombardato per anni sparisce alla chetichella, sostituita dalla più economica e altrettanto efficace Pressione Lunga sul display.
  • Ricarica Biunivoca: Oltre alle funzionalità 3D che apriranno le porte a fantascientifiche applicazioni di Realtà Aumenta, Apple implementerà la doppia ricarica wireless. Grazie ad essa, sarà possibile ricaricare iPhone senza fili, e poi usare iPhone stesso per ricaricare anche piccoli accessori come AirPods o Apple Watch, se non addirittura altri smartphone.

Apple Watch Series 5

Sarà il successore del Series 4 e sarà disponibile come sempre in due dimensioni diverse, da 40mm e 44mm. A livello di design non si discosterà molto dai modelli più vecchi: il grosso delle novità verranno dal software, cioè da watchOS 6. Tra le feature inedite, segnaliamo:

  • Tracciamento del Sonno: La batteria più capiente e le ottimizzazione del software dovrebbero migliorare l’autonomia al punto tale da poter implementare finalmente un meccanismo di tracking del sonno. Ribattezzata internamente “Monitoraggio del Tempo a letto” questa feature “tiene traccia del sonno e permette di svegliarsi in silenzio indossando il tuo orologio anche a letto” con una semplice vibrazione.
  • Scuola (“Schooltime”): Durante l’orario delle lezioni, Apple Watch potrà essere impostato per bloccare le notifiche e l’accesso a determinate app. Ciò consentirà di impedire che i ragazzi a scuola si distraggano continuamente per giocherellare con l’orologio.
  • Realtà Aumentata: Per qualche ragione, Apple vuole implementare ARKit anche su Apple Watch, il che significa Realtà Aumentata. Non conosciamo esattamente le intenzioni della mela, ma si vocifera che la cosa abbia a che fare col nuovo servizio Apple Find che consentirà di localizzare iPhone, iPad, oggetti personali e perfino animali in tutto il mondo e senza Internet.

Apple Find

È l’oggetto che vedete nell’immagine qui in alto. Si tratta di un aggeggio smart, grande poco più di una moneta da 2€, che si aggancia alla borsa, alle chiavi o al collare del cane e permette di individuarli su una mappa in ogni momento, per mezzo della tecnologia Bluetooth Beacon. Grazie ad essa, sarete avvisati quando dimenticate lo zaino su una panchina o se l’animale domestico si allontana oltre una certa distanza; e nel malaugurato caso che ciò avvenga, potrete sfruttare la rete dei milioni di utenti iPhone del mondo per ritrovarlo in poco tempo, anche in assenza di connessione (perché gli utenti nei paraggi gli “presteranno” la loro).

Per l’occasione, le app Trova iPhone e Trova Amici verranno fuse in un’unica applicazione chiamata Apple Trova capace anche di individuare Dispositivi, Contatti o Oggetti.

One more thing…

Era la fase preferita di Steve Jobs. Al termine di ogni presentazione, spesso lo storico iCEO amava concludere il keynote parlando del One more thing, cioè della chicca finale, la sorpresa che nessuno si aspettava. Stando ai rumors, ce ne sarà almeno una, e abbiamo idea di cosa potrebbe essere.

Si sa già, ad esempio, che la nuova Apple TV con processore A12 è pronta per essere commercializzata. E la parentesi del 10 settembre potrebbe rappresentare l’occasione giusta. Poi ci sarebbero anche i nuovi e potenti MacBook Pro 16″ che però in teoria sarebbero attesi in autunno, assieme al nuovo iPad da 10.2 pollici e ai nuovi iPad Pro.

Dal punto di vista del software, assisteremo finalmente al lancio delle versioni definitive di iOS 13, macOS Catalina, watchOS 6, iPadOS, e tvOS 13. Infine Apple Arcade, il servizio di giochi in abbonamento di App Store, e Apple TV+, il bouquet di serie tv e documentari di Apple, vedranno le luci della ribalta a fine anno, ma chissà che il palco del 10 non rappresenti la vetrina ideale per qualche succosa anticipazione.

E voi quali novità vorreste vedere tra qualche giorno? Parliamone assieme sulla pagina Facebook di Ipermela, o sul nostro Canale Telegram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.