iPad Pro 5G, lancio in autunno con nuovo chip A14X

Apple sta lavorando alla prossima generazione di iPad Pro, e se tutto va come previsto, debutterà a fine anno col nuovo processore A14X e il 5G. Ma le incognite presentate dal Coronavirus rendono il futuro molto nebuloso.

Sono la bellezza di 18 mesi che Apple non aggiorna la linea iPad Pro, e ciò rende desiderabile -ma anche molto probabile- un update nei prossimi mesi. E in effetti, è possibile che un annuncio in tal senso possa arrivare già a marzo, ma non col 5G; per quello occorrerà attendere la fine dell’anno. Ecco cosa dicono i rumors provenienti dalle catene di montaggio asiatiche.

iPad Pro, la nostra guida all’acquisto

Stando al quotidiano economico taiwanese DigiTimes, Cupertino avrebbe già messo a punto le specifiche della prossima generazione di chip destinato ai nuovi iPhone e iPad del 2020: l’A14 che, nella versione per tablet, sarà declinato nel più performante A14X. Si tratta di un processore molto potente ed efficiente, basato su un innovativo processo produttivo a 5nm, destinato a debuttare verso marzo nel nuovo iPad Pro con fotocamera a tre lenti; la variante col 5G invece verrà lanciata verso settembre, ovviamente a un prezzo più elevato. Ecco dunque la scaletta di prodotto più verisimile.

Marzo: Nuovo iPad Pro

iPad Pro, in arrivo la fotocamera a 3 lenti

Il nuovo Pro in arrivo a marzo sarà caratterizzato da un processore più potente e da una innovativa fotocamera a tre lenti, con funzionalità 3D. Prendetelo come una sorta di aggiornamento intermedio, in attesa che i test sul 5G siano ultimati; poi, 6 mesi dopo, pioveranno ulteriori novità.

Settembre: iPad Pro 5G

 

iPad Pro 5G: Apple lavora ai primi prototipi

Assieme ad iPhone 12, Apple introdurrà anche un iPad Pro col supporto al 5G grazie al modem Snapdragon X55 prodotto da Qualcomm; quest’ultimo sarà capace di supportare non soltanto lo spettro dei sub-6GHz, che garantisce maggiore copertura a scapito delle prestazioni, ma anche e soprattutto le cosiddette mmWave, o onde millimetriche. Si tratta di una particolare estensione delle specifiche 5G che consente di raggiungere il pieno potenziale prestazionale del protocollo.

Scrive Digitimes:

In base alla roadmap di prodotto 5G, Apple dovrebbe lanciare nuovi dispositivi iOS, inclusi iPhone e iPad, incorporando sia le specifiche sub-6GHz che mmWave probabilmente a settembre, il che farà aumentare drasticamente la domanda di chip A14 a 5nm […].

Il chip A14 può essere applicato a diversi dispositivi iOS con differenti bande di frequenza 5G […]; il fornitore del modem 5G per i nuovi iPhone del 2020 sarà Qualcomm col suo Snapdragon X55.

L’incognita Coronavirus

Questi sono i piani ufficiosi, e molto probabilmente sono anche attendibili, ma c’è un problema non trascurabile: la diffusione del Coronavirus infatti sta rallentando tutte le operazioni. Gli Apple Store cinesi restano chiusi, e quello di Beijing aprirà con orario ridotto a partire dai prossimi giorni. Il tutto mentre Apple limita allo stretto necessario le trasferte degli ingegneri per i test di prodotto in Cina.

Le fabbriche che sfornano iPhone, infine, restano pericolosamente indietro; molte lavorano a capacità ridotta, e alcune non hanno ancora neppure aperto i battenti dopo le festività del Capodanno Lunare. Una situazione che rischia di creare pesanti contraccolpi.

È evidente infatti che, se le catene di montaggio non sferragliano a regime, ci saranno lunghissimi tempi di attesa per mettere le mani sui nuovi prodotti, nella migliore delle ipotesi. Nella peggiore delle casistiche, invece, Apple potrebbe trovarsi costretta addirittura a rimandare il lancio.

Questo elemento è stato inserito in iPad. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.