Mac e iPhone: l’innovazione non è sempre progresso

Evoluzione o Involuzione Apple?

Non sempre l’innovazione porta i risultati sperati; anzi, a volte può rivelarsi addirittura dannosa per utenti e produttori. È questa la lezione che Apple ha imparato e messo a punto con le ultime generazioni di Mac e iPhone.

Fino ad oggi, la mela ha sempre tenuto la barra a dritta senza mai neppure un tentennamento, soprattutto sul fronte dell’innovazione, che per Apple è vitale. Ma con gli ultimi prodotti lanciati -e quelli in arrivo a breve- si nota un fenomeno inedito: sono ritornati alle origini, eliminando feature che oramai davamo per scontate (tradotto: ci eravamo rassegnati) e rivalutando vecchie tecnologie che però funzionavano meglio e costavano pure meno.

È avvenuto coi MacBook Pro 16″ e con iPhone 11 e tra qualche settimana accadrà di nuovo pure con i Mac Pro. E vi spieghiamo pure perché è la cosa migliore che ci potesse capitare.

iOS 14: un video rivela le novità in arrivo nel 2020

La Tastiera dei Macbook Pro 16″

Il MacBook pro 16″ è un po’ più spesso dei predecessori, e per una ragione ben precisa. Adotta una tastiera con meccanismo a forbice che occupa più spazio rispetto ai modelli precedenti, basati invece sul meccanismo a farfalla.

Il primo è stato utilizzato per moltissimi anni su tutte le linee di portatili Apple, per poi essere soppiantate da una tecnologia che sulla carta prometteva miracoli: maggiore sottigliezza, maggiore precisione e comodità di battitura; in realtà si è rivelata particolarmente sensibile all’accumulo di polvere, tanto da costringere Apple a lanciare un piano di riparazione gratuita della tastiera per MacBook, MacBook Air e MacBook Pro.

Per risolvere l’impasse, si è deciso di dunque di ritornare al vecchio sistema, che tra l’altro ha pure il vantaggio di essere molto più facilmente riparabile: se si rompe un tasto, si cambia solo quello. Sui MacBook Pro 13″ di ultima generazione, invece, quando un tasto si rovina occorre cambiare l’intera scocca superiore compreso il Trackpad. Una follia che non ripaga di uno zero virgola in meno sulle dimensioni.

Non è detto che l’ultima generazione di Mac sia sempre la migliore. Scopri la vasta gamma di Ricondizionati e KM Zero di Ipermela. Potresti portarti a casa il Mac migliore per te, ai prezzi più bassi del mercato. Fai clic qui per approfondire.

iPhone 11

Anche iPhone 11 e iPhone 11 Pro sono lievemente più spessi dei predecessori. Stavolta, però, la scelta è stata fatta -tra le altre cose- per aumentare le dimensioni della batteria rispetto iPhone XS, e dunque allungare anche l’autonomia.

Ma c’è un altro sottile cambiamento, passato inosservato. iPhone 11 e 11 Pro dicono addio al 3D Touch che invece è presente su tutte le vecchie generazioni da iPhone 6s a iPhone XS. Per sopperire al deficit hardware, Apple ha implementato la pressione lunga sulle icone, ma non è la stessa cosa: il 3D Touch infatti è in grado di percepire la quantità di pressione che viene esercitata sullo schermo; I nuovi modelli invece, benché più recenti, non sono capaci di farlo.

L’ultimo iPhone costa troppo? Prendi i modelli precedenti (che hanno pure il 3D Touch) e approfitta degli sconti Ipermela su KM Zero e Ricondizionati Classe A. Scopri quanto puoi risparmiare in questo approfondimento.

Mac Pro

L’ultima volta che Apple aveva aggiornato la linea dei Mac Pro, nel 2013, aveva annunciato un cilindretto nero e stiloso che era pure potente e dal design imbattibile. Costituiva davvero un portento di ingegneria informatica, ma aveva un difetto: era fin troppo minimalista.

E così, al suo interno risultava impossibile aggiungere schede di espansione, hard disk o GPU, di fatto costringendo i professionisti a dotarsi di un numero gigantesco di hub, accessori esterni e cavi.

Per questa ragione e sulla scia delle lamentele, la mela ha deciso di abbandonare le innovative (ma poco pratiche) forme rotonde per ritornare al classico parallelepipedo in acciaio, rivisto e corretto ovviamente, ma simile per dimensioni e caratteristiche a quello del vetusto Power Mac G5 del 2003. Parliamo di un design vecchio di 16 anni che però si è rivelato migliore di tutto quello che avevamo visto finora. Com’è strana la vita a volte.

Ecco perché Ipermela ha deciso di puntare tutto sui Ricondizionati Classe A e soprattutto sui richiestissimi KM Zero. Si tratta di prodotti pari al nuovo che non hanno mai avuto un padrone, ma che costano fino al 30% in meno. Chiama in negozio per conoscere gli ultimi arrivi!

Anche tu ami Telegram? Allora iscriviti al canale Telegram di Ipermela per restare sempre aggiornato su tutte le ultime novità Apple. Ogni giorno trucchi e segreti su Mac e iPhone, anticipazioni e prove. La community degli ipernauti ti aspetta.