Apple Care e Care Plus, come funziona?

Apple Care come funziona

Spesso e volentieri nemmeno gli utenti della Apple sanno dell’esistenza di Apple Care e di una soluzione più avanzata, Apple Care Plus. Sono due piani di assistenza completa che la Apple offre a tutti gli utenti del melafonino.

 

Grazie al piano dell’assistenza Apple Care è possibile far sì che l’azienda di Cupertino intervenga in maniera immediata, completa e totale per impostare oppure riparare un iDevice che non funziona come dovrebbe.

 

Sei curioso di scoprirne di più a proposito di questi due piani di assistenza tecnica specializzata della Apple?

 

Allora leggiti questa guida che abbiamo stilato proprio per te.

 

Per capire meglio come ricevere l’assistenza Apple potresti visitare il negozio d’Ipermela oppure seguirne i corsi specializzati (li puoi trovare sul sito ipermela.com).

 

 

Apple Care: cosa riguarda l’assistenza?

 

L’aiuto richiesto grazie al piano Apple Care oppure Apple Care Plus può riguardare tutte le problematiche del melafonino. Si spazia, quindi, all’assistenza sul sistema iOS, passando per l’impostazione e l’aiuto relativo ad alcuni programmi, per finire con tutto ciò che potrebbe riguardare i vari problemi software o persino hardware.

 

Occorre precisare che, qualora si verificasse un guasto hardware, i tecnici della casa di Cupertino non sarebbero in grado di risolverlo via telefono. Servirebbe per forza di cosa recarsi al punto di assistenza Apple più vicino. Solo in questo modo si potrebbe cambiare il componente potenzialmente danneggiato con uno nuovo.

 

Nella stragrande maggioranza dei casi, però, l’assistenza avviene proprio per vie telefoniche, in quanto la maggior parte dei problemi non riguarda comunque i componenti fisici, bensì quelli di memoria oppure relativi alle applicazioni.

 

In realtà prima ancora di gettarsi nel punto specializzato a richiedere l’assistenza è meglio verificare che la copertura del prodotto Apple Care sia estesa anche al negozio in questione.

 

Per farlo basta semplicemente recarsi sul sito ufficiale dell’azienda, da cui si può, per l’appunto, verificare se l’assistenza Apple Care copre anche la zona del punto di assistenza. Se lo fa, allora non resta che prendere il dispositivo guasto e recarsi nel punto specializzato.

 

 

Apple Care come funziona?

 

Qualora si richieda l’assistenza a un Genius di un negozio Apple Store, l’assistenza stessa verrà fornita sul posto direttamente dal funzionario della Apple e sarà diversa in relazione al problema che bisogna risolvere. Tra i principali occorre ricordare:

 

  • malfunzionamenti generali.
  • problemi con il sistema operativo iOS.
  • danni alla struttura del melafonino (che dev’essere coperto dalla garanzia).
  • problemi con l’hardware interno.
  • assistenza relativa ai programmi e applicazioni Apple.

 

Ovviamente l’impiegato della Apple è incaricato spiegare come risolvere il problema, se eseguire la riparazione dello stesso direttamente nella sede del negozio oppure effettuare la sostituzione.

 

In entrambi i casi ci potrebbe volere un po’ di tempo perché gli impiegati della casa di Cupertino svolgano i loro controlli ed eseguano la riparazione o la sostituzione.

 

In caso di contatto telefonico l’intera procedura sarà diversa. Il cliente dovrà comunicare all’assistente il numero di serie del dispositivo, il proprio ID Aplpe (se richiesto) e quindi spiegare la problematica.

 

Questa potrebbe essere risolvibile a distanza oppure no. Nel primo caso l’assistente della Apple effettuerà l’assistenza per via telefonica senza scomodare l’utente. A quest’ultimo verranno semplicemente spiegati tutti i passaggi da compiere per realizzare l’assistenza da sé.

 

Nonostante possa sembrare un paradosso, la procedura di assistenza telefonica è molto più lunga rispetto a quella che viene effettuata direttamente nel negozio.

 

Il cliente, difatti, deve contattare la Apple chiamando il numero 199 120 800 ed esporre il problema al tecnico della Apple in modo tale che egli riesca a capirlo chiaramente e senza maleinterpretazioni.

 

Una volta che la problematica di base verrà individuata si potrà capire insieme il da farsi, se inviare il dispositivo in Olanda per l’assistenza oppure eseguire la riparazione nella sede del centro specializzato.

 

In alternativa è possibile anche che sia il tecnico stesso a occuparsi dell’assistenza, come già chiarito precedentemente, procedendo alla riparazione per via telefonica. In quest’ultimo caso il cliente non deve che limitarsi a seguire le indicazioni dell’assistente e il problema (forse) verrà risolto.

 

Qualora dovessi inviare il prodotto per la riparazione o la sostituzione in Olanda, dovresti aspettare circa 5 giorni lavorativi per riavere il tuo iDevice.

 

Ovviamente, se il problema di base è facile da risolvere, l’attesa sarà anch’essa minore.

 

LEGGI ANCHE: Centro assistenza Apple a Vicenza

 

 

Apple care: come farsi aiutare telefonicamente

 

Come già accennato, la procedura di assistenza telefonica risulta più lunga e complessa rispetto all’assistenza che si può ricevere nei punti specializzati Apple. Tuttavia, seguendo la giusta procedura e senza perdere il tempo a cercare le giuste opzioni, è possibile accelerare enormemente l’intero processo.

 

Innanzitutto bisogna chiamare il numero già indicato:il 199 120 800 oppure telefonare all’800 554 544. In entrambi casi sarai guidato da una voce virtuale. Dovrai ascoltarla per bene al fine di selezionare la categoria giusta premendo i tasti che ti vengono richiesti.

 

Una volta che avrai completato la procedura di connessione all’assistenza Apple, ti risponderà la voce del tecnico chiedendo come può aiutarti a risolvere il problema relativo al tuo melafonino.

 

Prima ancora d’iniziare a esporgli il problema, però, devi fornirgli i tuoi dati personali e quelli del melafonino. Questo serve per verificare che l’iPhone sia realmente intestato a te e che quindi non sia rubato.

 

Inoltre dovrai fornire anche i dati del melafonino oltre che il tuo ID Apple: anche questo per motivi di sicurezza.

 

Qualora decidessi d’inviare il tuo melafonino in Olanda, dove attualmente la Apple dispone di una sede in Europa, potrai riparare il tuo iDevice sostituendolo con un modello rigenerato o completamente nuovo.

 

Il modello rigenerato è completamente identico a quello nuovo per quanto riguarda l’aspetto esterno. Cambia unicamente la componente hardware interna, che nel caso dell’iDevice rigenerato dispone di alcune parti nuovi al posto di quelle vecchie con i difetti.

 

Ovviamente esistono numerosi modelli rigenerati di qualità di molto superiore a quella degli iPhone nuovi. Quindi non è un problema, ma spesso persino un vantaggio.

 

Non appena il problema sarà risolto per mezzo di una delle soluzioni disponibili, la Apple chiederà di riferire il tuo indirizzo di residenza a cui spedire l’iPhone. Il dispositivo, quindi, arriverà a domicilio senza che tu debba muovere un solo dito.

 

Nella maggior parte dei casi la Apple utilizza il servizio dei corrieri UPS. Tuttavia è possibile che sia utilizzato il servizio TNT.

 

Infine ti verrà fornito anche un numero di pratica che dovrai utilizzare assieme all’ID di riparazione che potrai usare per controllare il progresso della riparazione.

 

Al giorno d’oggi, qualora si verificasse un problema con il melafonino, sarà la Apple stessa a contattare un corriere per incaricarlo di ritirare il prodotto. Entro un giorno dalla chiamata di assistenza, quindi, un corriere UPS (o di una qualsiasi altra azienda di corrieri), si recherà presso l’abitazione del cliente per ritirare l’iDevice danneggiato.

 

Non devi preparare il tuo iPhone alla consegna. Tutt’altro: va consegnato così com’è, senza alcun imballo, pacco o accessorio extra. Ma è comunque meglio rimuovere tutti i dati personali presenti sul dispositivo prima d’inviare l’iPhone a destinazione.

 

Per farlo potresti prima eseguire un completo backup di dati, in modo da ripristinarli quindi una volta che l’iPhone tornerà a casa tua. Il backup potrà essere completato per mezzo dell’iTunes, che permette quindi di ripristinare il tutto quando è necessario. Inoltre ricordati di estrarre la mini-SIM dallo slot apposito: è giusto per evitare di perderla e per proteggere la tua privacy.

 

 

L’intervento di assistenza con Apple Care

 

Il servizio di assistenza targato Apple Care è strutturato in 3 fasi completamente diverse:

 

  • l’invio dell’iDevice.
  • la diagnostica di tutti i problemi relativi.
  • la sostituzione e la riparazione.

 

Solitamente la diagnostica dei problemi richiede soltanto un giorno, dopo di che si passa subito alla soluzione del problema. Occorre anche specificare che la soluzione preferita, – sia dalla Apple stessa che dagli utenti, – è quella della sostituzione dell’iPhone.

 

Ovviamente non avviene sempre, ma è da considerarsi alla pari di un’eventualità comunque possibile. Se tale decisione dovesse essere confermata, ti sarà comunicata la spedizione di un nuovo iPhone con tanto di numero di tracking grazie al quale potrai seguire il tuo dispositivo durante tutte le fasi della spedizione.

 

La pratica di assistenza Apple Care si conclude non appena prendi il nuovo iPhone in mano oppure quando ti arriva il tuo dispositivo rigenerato. Le tempistiche, come già accennato, sono davvero eccezionali: soli 5 giorni lavorativi.

 

Ovviamente l’iPhone ti sarà consegnato in una scatola di cartone che al proprio interno conterrà una graffetta utile per rimuovere la mini-SIM. Quest’ultima viene inviata nel caso in cui la vecchia si sia smarrita durante l’invio.

 

Una volta preso in mano l’iPhone, però, devi comunque assicurarti che questi funzioni a dovere. Devi verificare che tutti i pulsante fisici siano ben funzionanti.

 

Anche il display deve funzionare bene. Se noti qualcosa che non va, devi subito rivolgerti a un centro specializzato Apple nella zona. Inoltre devi prestare attenzione a delle imperfezioni che potresti notare anche nei giorni successivi alla consegna.

 

LEGGI ANCHE: Perché scegliere un prodotto Apple?

 

 

Apple Care Plus

 

Occorre anche ricordarsi di cosa sia l’alternativa all’Apple Care semplice (chiamato anche Apple Care Protection Plan): Apple Care Plus. Si tratta “solo” di un prodotto assicurativo che include due anni di piena assistenza telefonica dei tecnici targati Apple e di tutta la copertura hardware necessarie. A differenza di Apple Care semplice, Apple Care Plus include anche ben 2 interventi per i danni accidenti.

 

Ogni intervento a pagamento per i danni incidentali costerà soltanto 29 euro (per i danni al display) oppure 99 euro (per i danni di altro genere). La coperta assicurativa inizia nella data in cui si acquista l’iPhone originale.

 

I vantaggi del sistema Apple Care Plus sono tantissimi e si sommano ai due anni di garanzia previsti dal venditore e dalla relativa normativa di legge dello Stato Italiano creata per tutelare il consumatore dai vari rischi.

 

Difatti è lo stesso Codice del Consumo a stabilire che i consumatori possono richiedere la riparazione oppure la sostituzione del prodotto a titolo del tutto gratuito entro 2 anni dalla consegna.

 

Il piano di assicurazione serve per proteggere il dispositivo anche dopo e riguarda tutte le problematiche che potrebbero verificarsi nell’iPhone. Anche per questo l’iPhone è oggi un sistema non solo completamente integrato nella tecnologia odierna, ma gode anche della completa protezione.

 

Apple Care Plus è in grado di offrire ai clienti un servizio ben completo e unificato di supporto e assistenza da parte di tutti gli esperti Apple. Basta semplicemente una chiamata per risolvere la maggior parte dei problemi che ti potrebbero capitare durante l’utilizzo del melafonino.

 

D’altro canto, qualora i problemi siano più difficili da risolvere, potresti pur sempre provvedere all’invio dell’iPhone in Olanda (come spiegato per quanto concerne l’assistenza Apple Care).

 

Oltre alla semplice rigenerazione dell’iPhone, della sua sostituzione o della riparazione dei componenti software o hardware, il piano Apple Care Plus prevede anche la possibilità di sostituire la batteria qualora fosse necessario (ovvero qualora il suo livello di conservazione fosse inferiore all’80% rispetto a quello originario).

 

Oltre all’assistenza per l’iPhone, la copertura include anche l’assistenza per gli auricolari o per tutti gli altri accessori di casa Apple forniti in dotazione.

 

Per quanto riguarda le problematiche software, invece, Apple Care Plus aiuta a risolvere i difetti legati:

 

  • iOS e iCloud.
  • le reti wireless.
  • applicazioni per gli iDevice create dalla Apple, tra cui Safari, FaceTime, Mail, Calendario e altre.

 

Proprio come l’intera filosofia Apple, espressa da Craig Federighi nella frase “io penso che noi costruiamo qualcosa che amiamo e che amano anche gli altri: è il nostro lavoro”, anche l’assistenza della stesse permette ai clienti di godere di tutta la qualità dell’azienda di Cupertino.

 

Di quella qualità per cui l’azienda è ormai famosissima a livello internazionale e offre a tutti la possibilità di fare un salto nel futuro.

 

Per capire meglio come ricevere l’assistenza Apple potresti visitare il negozio d’Ipermela oppure seguirne i corsi specializzati (li puoi trovare sul sito ipermela.com).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *