iOS 14, perché aggiornare e come farlo in modo corretto

iOS 14, perché aggiornare e come farlo in modo corretto

Ogni versione di iOS porta con sé una serie inedite feature o correzioni di bug; per questo è importante tenere sempre aggiornato il proprio iPhone e iPad. Ti spieghiamo come procedere in modo corretto per evitare perdite di dati.

Nell’attuale resoconto sullo stato della diffusione di iOS (dati Apple, 24 febbraio 2021), Apple conferma che l’ultima versione del proprio sistema operativo mobile è stata installata sull’80% di tutti gli iPhone attivi (inclusi dunque quelli che non possono installarlo perché troppo datati), e sull’86% degli iPhone introdotti negli ultimi 4 anni. Si tratta di un incremento importante in confronto ai rilevamenti del 15 dicembre 2020, rispettivamente pari al 72% e all’81%.

iPadOS 14 invece risulta presente sul 70% di tutti gli iPad attivi, e sull’84% dei modelli più nuovi; a dicembre la diffusione si fermava al 61% di tutti gli iPad attivi e al 75% dei modelli più recenti.

In pratica, è possibile dire che la maggior parte degli utenti di Cupertino è già passata all’ultima Major Release dei suoi os mobili, e questa costituisce una delle ragioni per un iPhone usato vale molto più di un Android, e si svaluta molto meno: è effettivamente più longevo.

Ma perché ciò rappresenta un punto a favore della piattaforma Apple? E perché a Cupertino spingono tanto sugli update?

L’Importanza di Aggiornare

L'Importanza di Aggiornare ios 14

Ogni update porta in dote tonnellate di novità che incrementa sicurezza, stabilità e robustezza del software, e in più ne aumenta le potenzialità. Ecco perché è importante tenere aggiornati i propri dispositivi e computer:

  • Nuove Feature: Quasi ogni nuova versione di iOS aggiunge nuove funzionalità o migliora quelle esistenti. Per esempio, con iOS 14 gli utenti si sono ritrovati i Widget nella Home, la Libreria app e un’app Messaggi completamente rivista e corretta; senza contare la pioggia di piccole ma utilissimi migliorie sparse nel sistema operativo, e le sorprese che ogni tanto piovono inaspettate.
  • Stabilità: Il software è una cosa viva, in perenne evoluzione e che può nascondere insidie. Ogni modifica è fatta nell’ottica di migliorare le cose, ma spesso introduce imperfezioni e bug che possono mettere a repentaglio i dati degli utenti, la privacy e la loro sicurezza. Gli aggiornamenti servono proprio per correggere gli errori delle versioni precedenti.
  • Sicurezza: Le minacce informatiche si evolvono col tempo, e tecnologie di contenimento che funzionavano fino a poco tempo fa all’improvviso diventano obsolete e possono essere bucate da un malintenzionato. Apple lo chiama l’eterno “gioco del gatto e del topo”. Ad ogni stretta sulla sicurezza di iPhone e iPad corrisponde una contromossa di hacker e cracker volta a eluderla; e ad ogni nuova minaccia, segue un’ulteriore irrobustimento della sicurezza. Questo inesorabile processo va avanti da quando è nata l’informatica.

iOS 15: ecco gli iPhone e gli iPad compatibili

iOS 14: Pro & Contro

Problemi iOS 14

Nonostante un lungo e complesso processo di revisione cui viene sottoposto ogni aggiornamento (il cosiddetto Beta Testing), purtroppo non è mai possibile escludere al 100% la possibilità di bug, incompatibilità o altri problemi. Pensa ad esempio allo scompiglio creato dagli ultimi aggiornamenti di Big Sur su Mac che hanno introdotto gravi vulnerabilità e incompatibilità, soprattutto sui Mac M1.

Ogni Major Release (tipo da iOS 13 a iOS 14 o, quando si potrà, da iOS 14 a iOS 15) può infatti portare alla perdita di compatibilità con le app più vecchie o che non vengono aggiornate da tempo. Alcune feature vengono soppresse, e non sempre sostituite con qualcosa di migliore o di sovrapponibile. Le prestazioni, sugli iPhone e iPad meno recenti possono calare e la cosa peggiore è che, una volta aggiornato iPhone e iPad, non si può tornare indietro (su Mac sì, ma è un processo lungo e non automatico, e per di più occorre molta dimestichezza).

Aumentare la durata della batteria di iPhone e iPad

Aggiornare in Modo Corretto

Aggiornare iPhone

Prima di procedere con qualunque tipo di aggiornamento su iPhone e iPad, è imperativo seguire questi semplici suggerimenti. Si tratta di passaggi scontati per alcuni, ma nella nostra esperienza è proprio l’inosservanza di queste banalità che crea i disastri più grossi e le peggiori perdite di dati. Basta fare così:

  1. Effettuate un backup del dispositivo su iCloud o sul computer. Meglio su tutti e due, tanto per stare tranquilli.
  2. Eliminate le app che non usi più o che non ti servono, per liberare spazio. Considera che solo per aggiornare ad iOS 14 servono dai 4 ai 6GB di spazio disponibile. Con iOS 15 potrebbe volercene di più.
  3. Se stai passando ad una nuova Major Release (tipo da iOS 14 a iOS 15), e hai specifico bisogno di alcune applicazioni, controlla prima sul sito dello sviluppatore che siano compatibili con la versione di iOS che intendi installare. Se l’ultima versione del sistema operativo non è disponibile, probabilmente il tuo dispositivo non è compatibile. Fai clic qui per verificarlo.

Per quanto semplificata da Apple, l’operazione di aggiornamento resta comunque molto delicata e non esente da rischi: se qualcosa va storto, basta poco per perdere tutti i tuoi dati, le foto e i messaggi.

Pertanto, consigliamo di contattarci se hai registrato problemi di rallentamento o incompatibilità, o se ti serve l’aiuto di un esperto per aggiornare in modo corretto e sicuro. Ipermela è sempre con te.

Anche tu ami Telegram? Allora iscriviti al canale Telegram di Ipermela per restare sempre aggiornato su tutte le ultime novità Apple. Ogni giorno trucchi e segreti su Mac e iPhone, anticipazioni e prove. La community degli ipernauti ti aspetta.